Cose Cosmiche è felice di partecipare a

MANIFESTO |  iconografie dell’Indipendenza

Torino, 2 -16 maggio 2019

MANIFESTO | iconografie dell’Indipendenza

Dal 2 al 16 maggio la città di Torino sarà teatro di una grande mostra sotto forma di affissione pubblica, dal titolo MANIFESTO | iconografie dell’Indipendenza. Frutto della nuova collaborazione tra NESXT e Mercato Centrale Torino, rispettivamente ideatori e produttori, il progetto verrà presentato sabato 4 maggio. La presentazione – gratutita e aperta a tutti – si terrà alle 18.30 nello Spazio Fare, al secondo piano del Mercato Centrale Torino.

La mostra costituisce la seconda fase di M/AAVV – Manifesti/Appunti per un’autonomia della visione, progetto nato da SPAZIOY (Roma), per il quale NESXT aveva invitato le realtà facenti parte del network a esprimere la loro specifica idea culturale, ideologica, economica ed operativa del concetto di “indipendenza” (tema centrale nell’attività di NESXT), attraverso la realizzazione di manifesti sviluppati con contenuti grafici e/o verbali.

Il progetto, attraverso un’azione congiunta, ha avuto una prima restituzione dei risultati raccolti durante Manifesta 12 a Palermo (Spazio Y) e presso il MAXXI di Roma per The Independent (NESXT).

In questa seconda fase, resa possibile grazie alla collaborazione con Mercato Centrale Torino, è stata aperta una call rivolta agli spazi indipendenti, che sono stati invitati a mandare il proprio “manifesto dell’indipendenza”, con l’obiettivo di stimolare una riflessione corale su che cosa significhi “essere indipendenti” oggi.

Straordinaria la risposta degli spazi, che hanno partecipato numerosi da tutta Italia e non solo, declinando ciascuno il concetto di indipendenza secondo la propria visione e poetica; contribuendo a scrivere un unico ideale manifesto che si dipanerà per le vie di Torino rendendo la città stessa museo a cielo aperto.

Questi gli spazi selezionati in seguito alla call: Archivio MENNA BINGA (Roma) / ARCODIGALLIENO (Roma) / ARTESERA (Torino) / Associazione OUTSIDER ODV(Torino) / BOUNTY (Venezia) / CAFFÈ INTERNAZIONALE (Palermo) / CANTIERI D’ARTE – La ville ouverte (Viterbo) / CASA SPONGE (Pergola – PU) / Collettivo BORDERLIGHT (Milano) / COSE COSMICHE (Milano) / DIOGENE (Torino) / DMAV – Cizerouno (Udine) / DOM Art Space (Palermo) / E IL TOPO (Napoli) / FARMACIA WURMKOS (Sesto San Giovanni – MI) / FOURTEEN ARTELLARO (Lerici – SP) / FUSION – INAUDITA (Torino) / LEGGERMENTE FUORI SEDE (Torino) / GATE 26A (Modena) / Galleria MOITRE (Torino) / GIUSEPPEFRAUGALLERY (Gonnesa – CI) / Gruppo EQUI (Cuneo) / Gruppo ZARATAN (Torino) / IDEM Studio (Torino) / I HAVE GOT AN EMPTY SPACE (Modena) / Il TEATRO del MONDO (Torino) / KSPACES (Torino) / L’ASCENSORE (Palermo) / MATRICE22 (Milano) / MOM3NTO (Firenze) / MUCHO MAS! (Torino) / NATION25 + KINKALERI (Roma) / NO-ME (Roma) / NOVELLA GUERRA In-Out (Torino) / PENINSULA (Berlino) / PENZO + FIORE (Venezia) / QUARTIERE INTELLIGENTE (Napoli) / QUASI QUADRO (Torino) / RAMDOM (Gagliano del Capo – LE) / RAVE East Village Artist Residency (Trivignano Udinese -Ud) / RIO P.A.M. (Torino) / SACROSANCTUM (Palermo) / SITE SPECIFIC (Scicli – RG) / SPACE 4235 (Genova) / Spazio AMMARE (Siracusa) / Spazio FERRAMENTA (Torino) / Spazio RIVOLUZIONE (Palermo) / Spazio Y (Roma) / SPICHISI (Pistoia) / STUDIO 54 Tor Pignattara (Roma) / TAZ Temporary Art Zone (Bologna) / Teatro della Caduta (Torino) / Teatro Espace (Torino) / THEISLAND (Hong Kong) / ULTRABLU (Roma) / WUNDERBAR Cultural Projects (Roma) / ZENTRUM – Riss.e +Yellow + Surplace (Varese) / 16CIVICO (Pescara) / 22e37 (Milano – Belgrado – Berlino).

In questo progetto, il concetto di indipendenza travalica la dimensione artistica per farsi riflessione di natura sociale e civile, stimolando la consapevolezza critica del singolo e della collettività: manifesti che in questo senso diventano pensieri politici” dichiarano Olga Gambari e Annalisa Russo di NESXT.

COSE COSMICHE_Milano_2

Lo spazio di Hilbert,  manifesto, Cose Cosmiche

Share