Conferenza passeggiando_Borca

CONFERENZA PASSEGGIANDO @ PROGETTOBORCA
A WALKING CONFERENCE @ PROGETTOBORCA

Sabato 23 Luglio 2016, ex villaggio Eni, Borca di Cadore (BL)
Ore 10.30-13.30 / 14.30-19.30 ( È necessaria prenotazione)

more>

La linea è il riferimento che si sposta  / A line is a reference point that shifts
Vincenzo Agnetti

Il visibile non è un’immagine, non funziona come un’immagine. Non è quello che è davanti a noi, ma quello che ci circonda, ci precede e segue. / The visible is not an image, it doesn’t function like an image. It’s not what’s in front of us, but what’s all around us, what comes before and after us. (1)

Cose Cosmiche, in collaborazione con Dolomiti Contemporanee / Progettoborca, vi invita a partecipare a Conferenza passeggiando, un esperimento di attraversamento non convenzionale dello spazio dell’ex villaggio Eni di Borca di Cadore.
Il camminare, in effetti, permette di vedere dinamizzando delle linee, linee di canti (song lines) che disegnano il territorio aborigeno, linee di fuga che bucano lo schermo del paesaggio nella sua rappresentazione più tradizionale, linee di streghe, come direbbe Deleuze, che trascinano il pensiero dietro al movimento delle cose […].(2)
Percorreremo l’area dell’ex colonia per bambini progettata dall’architetto Gellner negli anni ’50, con l’attitudine al contempo dispersiva e immersiva della passeggiata. Allineando il pensiero al ritmo dei nostri passi, ascolteremo le riflessioni e gli ultimi studi di astrofisici, ricercatori e artisti. more>

La passeggiata è a numero chiuso (limite di posti: 50) e per partecipare è necessario prenotare la propria presenza scrivendo a mail@cosecosmiche.org.

Cose Cosmiche, in collaboration with Dolomiti Contemporanee / Progettoborca, is pleased to invite you to A Walking Conference: an unconventional journey through the former Eni Village in Borca di Cadore.
In the act of walking, we see lines take form around us, melody lines that trace the primitive landscape, lines of flight that pierce the screen of the natural world as it’s more traditionally represented, witch’s lines, as Deleuze called them, that drag our thoughts along behind the movement of objects […].(2)
We’ll make our way through the former children’s colony, designed in the 1950s by the architect Edoardo Gellner, allowing the walk to immerse and disperse us as it may. As our thoughts fall in line with our footsteps, we’ll hear from astrophysicists, researchers, and artists as they share their reflections and the details of their latest projects. more>

Facebook event>

umbaca-CAM00773 2

 

Share

GEORGE !!

Se raccogliere un’arma è l’unico modo per rendere rivoluzionaria la fuga, ti chiediamo: quale arma metteresti in tasca?

If the only way to make an escape revolutionary is to pick up arms, we ask: which weapon would you tuck in your pocket?

IMG_4059-crop

About George >

George 01 is a a pocket-sized mini-fanzine curated by Cose Cosmiche and published by Arthur Cravan Foundation.
George first release is about how to built a collective resistance.
If the only way to make an escape revolutionary is to pick up arms, we ask: which weapon would you tuck in your pocket?

Puoi trovare George_01 qui /You can find George_01 here:
• Fondazione Arthur Cravan, via Aleardi 11, Milano – tel 3335346000 >
• Ciocca arte contemporanea, Via Lecco, 15, Milano >
• Spazio 22, Viale Sabotino 22, Milano (Debora Hirsh exhibition) >
• Rivoli2, via Rivoli 2, Milano >
• A + B Contemporary Art, via Gabriele Rosa 20a, Brescia >
• Nowhere, via del Caravaggio 14, Milano >
• Libreria Utopia, via Marsala 2, Milano >
• ar/ge kunst, Museumstr. 29, Bozen / Bolzano >
• 401 Contemporary, Potsdamer Strasse 81B, Haus i10785 Berlin >
• PROGR Westflügel, 4. Stock, Speichergasse 4, Bern >
• Art-house galerie Sandra Marti, Scheibenstrasse 6,
Thun >
• Tip Type press , 608 South Avenue, Pittsburgh, United States >
• Progetto Borca, Ex Villaggio ENI, via Mattei 5, Borca di Cadore
>
• Ncontemporary, Gate Mews Sw7, London >

Richiedi una copia di George: mail@cosecosmiche.org

Request a copy: mail@cosecosmiche.org

IMG_3871

Share

george e riss(e)

Scroll down for English

George e Riss(e)

OPENING/FOCUS Sabato 19 Marzo 2016
Fondazione Arthur Cravan
Via Aleardi 11, Milano
Orari: dal 15 al 18 marzo ore 14.00 – 18.00, il 19 marzo (opening) ore 18.00

Fino al 26 Marzo visitabile SU APPUNTAMENTO ( +39 3335346000)

In occasione di Studi Festival#2 dal 15 al 19 marzo la Fondazione Arthur Cravan ospita un’incontro di intenzioni, due progetti contigui – immersivi in spazi raccolti: Riss(e) e George.
Lo spazio Riss(e), dallo spirito nomade che trova nell’erranza la propria dimensione etica, sarà presente in forma di zaino: al suo interno la mostra in fuga di Sergio Limonta.
Il rivoluzionario sa che la fuga è rivoluzionaria, sempre se durante la fuga si raccogliere un’arma, e così Cose Cosmiche e la Fondazione Arthur Cravan, lanciano il primo numero di George, una microfanzine tascabile che raccoglie le armi che ci metteremmo in tasca, tra cui un intervento inedito di Antonio Caronia.

Su George 01 interventi di:
Alterazionivideo, Franco Berardi Bifo, Heath Bunting, Michele Capararo, Giampaolo Capisani, Massimo Cappi, Antonio Caronia, Gianluca Codeghini, Claudio Corfone, Danilo Correale, Ermanno Cristini, Carlo Dell’Acqua, Gianluca D’Incà Levis, Marta Fernandez Calvo, Thomas Feuerstein, Helga Franza, Michele Guido, Silvia Hell, Debora Hirsch, Joykix, Gaetano La Rosa, Domenico Antonio Mancini, Davide Mancini Zanchi, Nicolas Martino, Rebecca Moccia, Concetta Modica, Bruno Muzzolini, the 181 (Brandon Boan, Abby Donovan, Tom Hughes, Jason Rhodes), Eugenio Tibaldi, Dan Perjovski, Todd Portnowitz, Premiata Ditta, Angelo Sarleti, Luca Scarabelli, Enzo Umbaca, Sophie Usunier, Luca Valenziano, Massimilano Viel, Diego Zuelli.

La Fondazione Arthur Cravan è ispirata al performer dadaista A. Cravan ed ha l’obbiettivo di supportare, produrre e promuovere idee e progetti artistici considerati ‘Irrealizzabili’, ‘non convenzionali’ e ‘Senza Futuro’.

COSE COSMICHE è una piattaforma-catalizzatore di artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline interessati a riflettere e confrontarsi su spazio, tempo, energia e materia. Cose Cosmiche è a cura di Helga Franza e Silvia Hell.

Riss(e) vuole essere piuttosto un “dovunque”, un “altrove”; una sorta di piattaforma che si sposta trovando nell’erranza la propria dimensione etica.A cura di Ermanno Cristini

Fondazione Arthur Cravan, Via Aleardi 11, Milano
info. +39 3335346000 /39 3497936240
http://www.cosecosmiche.org/                        mail@cosecosmiche.org
https://www.facebook.com/GeorgeMicrozine01
https://www.facebook.com/ArthurCravanFoundation

________________________________________________________________________

George and Riss(e)

FOCUS/OPENING: Saturday, March 19, 2016
Arthur Cravan Foundation
Via Aleardi 11, Milan
Hours: March 15 – 18, 2pm – 6pm, March 19 (opening) 6pm – 10pm

 March 21- 26 on appointment calling +39 3335346000

On occasion of Studi Festival #2, held from March 15 – 19, the Arthur Cravan Foundation will host two intersecting projects, a meeting of aims and ideas-an intimate and immersive encounter: Riss(e) and George.
The Riss(e) art space, with a nomadic spirit whose ethics are founded on the principle of wandering, will be present in the form of a backpack: with Sergio Limonta’s exhibit on the run zipped inside.
The revolutionary knows that to flee is revolutionary, especially if you pick up a weapon on your escape. In this spirit, Cose Cosmiche and the Arthur Cravan Foundation are proud to launch the first issue of George, a pocket-sized mini-fanzine packed with all the weapons we’d tuck in our pockets, featuring previously unpublished work by Antonio Caronia.

George 01 Contributors:
Alterazionivideo, Franco Berardi Bifo, Heath Bunting, Michele Capararo, Giampaolo Capisani, Massimo Cappi, Antonio Caronia, Gianluca Codeghini, Claudio Corfone, Danilo Correale, Ermanno Cristini, Carlo Dell’Acqua, Gianluca D’Incà Levis, Marta Fernandez Calvo, Thomas Feuerstein, Helga Franza, Michele Guido, Silvia Hell, Debora Hirsch, Joykix, Gaetano La Rosa, Domenico Antonio Mancini, Davide Mancini Zanchi, Nicolas Martino, Rebecca Moccia, Concetta Modica, Bruno Muzzolini, the 181 (Brandon Boan, Abby Donovan, Tom Hughes, Jason Rhodes), Eugenio Tibaldi, Dan Perjovski, Todd Portnowitz, Premiata Ditta, Angelo Sarleti, Luca Scarabelli, Enzo Umbaca, Sophie Usunier, Luca Valenziano, Massimilano Viel, Diego Zuelli

The Arthur Cravan Foundation, inspired by the Dadaist performer A. Cravan, is dedicated to supporting, producing, and promoting artistic projects and ideas deemed to be “unrealizable,” “non-conventional” and “No Future.”

COSE COSMICHE is a platform/catalyst for artists, scientists, and researchers across various disciplines interested in reflecting on and confronting the concepts of space, time, energy, and matter. Cose Cosmiche is curated by Helga Franza and Silvia Hell.

Riss(e) aims above all to be a “somewhere”, an “elsewhere”; a sort of platform on the move, who founds its ethics on the principle of wandering. Curated by Ermanno Cristini

Arthur Cravan Foundation
Via Aleardi 11, Milano
+39 3335346000 /39 3497936240
http://www.cosecosmiche.org/                           mail@cosecosmiche.org
https://www.facebook.com/GeorgeMicrozine01
https://www.facebook.com/ArthurCravanFoundation

copertina george copia
Il rivoluzionario sa che la fuga è rivoluzionaria.
G.Deleuze e F.Guattari

È possibile che fugga, ma nel corso della mia fuga cerco un’arma.
George Jackson

Dal 15 al 19 Marzo- OPENING Sabato 19 Marzo
Fondazione Arthur Cravan
Via Aleardi 11, Milano
Orari: dal 15 al 18 marzo ore 14.00 – 18.00, il 19 marzo (opening) ore 18.00-22.00

Il rivoluzionario sa che la fuga è rivoluzionaria, sempre se durante la fuga si raccogliere un’arma, e così Cose Cosmiche e la Fondazione Arthur Cravan, lanciano il primo numero di George, una microfanzine tascabile che raccoglie le armi che ci metteremmo in tasca, tra cui un intervento inedito di Antonio Caronia.In occasione di Studi festival #2 a Milano dal 15 al 19 marzo 2016 verrà distribuito il primo numero.

Su George 01 interventi di:
Alterazionivideo, Franco Berardi Bifo, Heath Bunting, Michele Capararo, Giampaolo Capisani, Massimo Cappi, Antonio Caronia, Gianluca Codeghini, Claudio Corfone, Danilo Correale, Ermanno Cristini, Carlo Dell’Acqua, Gianluca D’Incà Levis, Marta Fernandez Calvo, Thomas Feuerstein, Helga Franza, Michele Guido, Silvia Hell, Debora Hirsch, Joykix, Gaetano La Rosa, Domenico Antonio Mancini, Davide Mancini Zanchi, Nicolas Martino, Rebecca Moccia, Concetta Modica, Bruno Muzzolini, the 181 (Brandon Boan, Abby Donovan, Tom Hughes, Jason Rhodes), Eugenio Tibaldi, Dan Perjovski, Todd Portnowitz, Premiata Ditta, Angelo Sarleti, Luca Scarabelli, Enzo Umbaca, Sophie Usunier, Luca Valenziano, Massimilano Viel, Diego ZuelliFondazione Arthur Cravan

Via Aleardi 11, Milano
info. +39 3335346000 /39 3497936240

mail@cosecosmiche.org

https://www.facebook.com/GeorgeMicrozine01
https://www.facebook.com/ArthurCravanFoundation

——————————————————-

GEORGE_Microzine n.01

“The revolutionary knows that to flee is revolutionary.”

G.Deleuze e F.Guattari

 

“I may run, but all the time that I am, I’ll be looking for a stick!”.

George Jackson

 

FOCUS/OPENING, Saturday, March 19

Arthur Cravan Foundation

Via Aleardi 11, Milan

Hours: March 15 – 18, 2pm – 6pm, March 19 (opening) 6pm – 10pm

 

The revolutionary knows that to flee is revolutionary, especially if you pick up a weapon on your escape. In this spirit, Cose Cosmiche and the Arthur Cravan Foundation are proud to launch the first issue of George, a pocket-sized mini-fanzine packed with all the weapons we’d tuck in our pockets, featuring previously unpublished work by Antonio Caronia.

 

The release of the first issue will coincide with Studi Festival #2 in Milan, held from March 15 – 19, 2016.

 

George 01 Contributors:

Alterazionivideo, Franco Berardi Bifo, Heath Bunting, Michele Capararo, Giampaolo Capisani, Massimo Cappi, Antonio Caronia, Gianluca Codeghini, Claudio Corfone, Danilo Correale, Ermanno Cristini, Carlo Dell’Acqua, Gianluca D’Incà Levis, Marta Fernandez Calvo, Thomas Feuerstein, Helga Franza, Michele Guido, Silvia Hell, Debora Hirsch, Joykix, Gaetano La Rosa, Domenico Antonio Mancini, Davide Mancini Zanchi, Nicolas Martino, Rebecca Moccia, Concetta Modica, Bruno Muzzolini, the 181 (Brandon Boan, Abby Donovan, Tom Hughes, Jason Rhodes), Eugenio Tibaldi, Dan Perjovski, Todd Portnowitz, Premiata Ditta, Angelo Sarleti, Luca Scarabelli, Enzo Umbaca, Sophie Usunier, Luca Valenziano, Massimilano Viel, Diego Zuelli

The Arthur Cravan Foundation, inspired by the Dadaist performer A. Cravan, is dedicated to supporting, producing, and promoting artistic projects and ideas deemed to be “unrealizable,” “non-conventional” and “No Future.”

COSE COSMICHE is a platform/catalyst for artists, scientists, and researchers across various disciplines interested in reflecting on and confronting the concepts of space, time, energy, and matter. Cose Cosmiche is curating by Helga Franza and Silvia Hell.

 

Arthur Cravan Foundation

Via Aleardi 11, Milano

+39 3335346000 /39 3497936240

http://www.cosecosmiche.org/  mail@cosecosmiche.org

https://www.facebook.com/GeorgeMicrozine01

https://www.facebook.com/ArthurCravanFoundation

 

 

 

 

Share

LES SUBLIME ARCHIVE IS ONLINE!

ENJOY on http://www.lessublimes.org

2

“Sublime is that which the soul cannot avoid” (1)
“It is not labor that gives us culture, but leisure and idleness.” Alexandre Koyré (2)

Les sublimes archive is a work in progress.
Les sublimes archive handles analogue notebooks > more

Share

IMG_2595mappa lessublime archive_conferenza passeggiata

LES SUBLIMES ARCHIVE               Conferenza passeggiando

Mercoledì 22 luglio 2015   Dalle h 18.00               Via Aleardo Aleardi / angolo Paolo Sarpi, Milano

“Sublime è ciò che l’anima non può evitare” (1)
“Non è dal lavoro che nasce la civiltà, essa nasce dal tempo libero e dall’ozio” Alexandre Koyré (2)

In occasione di 6pm Your Local Time Europe, mercoledì 22 luglio alle 18.00, la Fondazione Arthur Cravan è lieta di presentare la conferenza Les Sublimes Archive a cura di Helga Franza e Silvia Hell.  more>

Share

LesSublimes@fondazcravanLES SUBLIMES

A cura della Fondazione Arthur Cravan e Cose Cosmiche

10 – 15 febbraio 2015 ore 18 – 21

PROROGATA FINO AL 27/2 su appuntamento mail@cosecosmiche.org
Via Aleardo Aleardi 11, Milano

FOCUS ON @Studi festival: sabato 14 febbraio 18 – 21

Photo/Press >

‘I “sublimi” erano obiettori di crescita ante litteram. Denunciati dal patronato dell’epoca perché immorali, questi proletari che preferivano la festa al lavoro e si dimostravano incapaci di sottomettersi alla disciplina dell’officina non erano altro che portatori del punto di vista popolare sulla vita.’ ¹

Ispirata all’utopia del “Sublime’’ Parigino del 1870 e a quest’attitudine di decrescita, rallentamento e di condivisione delle idee nella loro forma più ‘primaria’ e ‘semplice’, la Fondazione Arthur Cravan chiede ad artisti, musicisti e scrittori di mettere a disposizione i loro taccuini e quaderni di appunti, disegni, materiali preparatori….more

THANKS TO STUDI FESTIVAL!!

foncrav-presp-nero

Arthur Cravan Foundation

Share

cc3

Thanks for coming to Cose Cosmiche #3

COSE COSMICHE  è il catalizzatore di artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline chiamati a presentare una riflessione su spazio, tempo, energia e materia. Cose Cosmiche si è sviluppato in tre momenti in modo che i ricercatori invitati potessero conoscersi,interagire e collaborare nelle varie edizioni. Una pubblicazione raccoglierà le esperienze, le conferenze e i video delle 3 edizioni. A cura di Helga Franza e Silvia Hell.

COSMIC THINGS is a platform/place/curatorial project in which artists, scientists and researchers of various fields are asked to present a reflection, a thought on space, time, energy, matter, void. Cosmic Things was developed in three moments to give the invited researchers the opportunity to know each other and to interact for collaborations and productions that have been presented in each stages. A publication will collect all the interventions of the 3 past editions. Curated by di Helga Franza e Silvia Hell.

www.cosecosmiche.org      contact: mail@cosecosmiche.org

Share

strisciap-cc3

COSE COSMICHE #3

Arrivi e partenze. Ovvero le 10 dimensioni più 1.

26 settembre 2012 > 1 ottobre 2012, Galleria Artra, via Burlamacchi 1, Milano

Cosmic Things-en>

PHOTO>

PROGRAMMA>

PREMIO COSMICO>

Una settimana d’incontri e workshop in cui artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline sono chiamati a presentare una riflessione su spazio, tempo, energia e materia. Le arti e le scienze hanno utilizzato questi concetti per definire l’universo in cui viviamo e proporre sempre nuoveforme, idee e teorie per rappresentare e spiegare il mondo. Ma quanto influiscono i diversi modi di percezione/osservazione, calcolo/misurazione e immaginazione? Cosa osservadello spazio uno scienziato e cosa un artista, un musicista o un pugile? Come misurano ciò che osservano? Come immaginano ciò che ancora non sono in grado di osservare e stanno osservando la stessa cosa?

Insomma, come percepisce/misura/immagina il mondo uno scienziato e come un artista… e cosa se ne può fare l’uno dell’immaginario e della conoscenza dell’altro. Quando si parla di buchi neri e materia oscura sembra di scivolare in un territorio dove la razionalità del calcolo e delle ipotesi sconfinano nel linguaggio dell’arte, della poesia e della mistica.

‘Parliamone’… cercheremo di capire se stiamo parlando delle stesse cose o se ogni disciplina ha oggi gli strumenti per inventarsi un cosmo a proprio uso e consumo.

Qualche anticipazione del programma:

Luca Valenziano (INAF/IASF-Bologna, I) e Antonella Del Rosso (CERN Ginevra, CH) discuteranno le numerose dimensioni extra che il nostro universo potrebbe avere. Multiversi, materia, antimateria e, naturalmente, il bosone di Higgs recentemente scoperto saranno illustrati e dibattuti. Azioni di Gianluca Codeghini con muoviti fino a quando nella tua memoria avrai il dubbio di esserti spinto altrove o di non esserti mai mosso. Patrizia Caraveo (Direttore dell’istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano) parlerà dei decenni che ha passato a rincorrere Geminga una sorgente di raggi gamma terribilmente dispettosa. Da Pittsburgh Swing Song Centripetal performance di the 181 (Brandon Boan, Abby Donovan, Tom Hughes, Jason Rhodes). Le dimensioni extra della 3° guerra mondiale siriana analizzate da Giampaolo Capisani. Relatività ristretta, buchi neri e Nuove Finestre Osservative con Massimo Cappi (INAF/IASF Bologna, I). Laboratorio d’ascolto sui paesaggi sonori elettromagnetici con Massimiliano Viel. Le riflessioni di alcuni importanti pensatori del Novecento intorno alla nozione di Cosmo di Claudio Rozzoni (Università degli Studi di Milano, I). Angelo Avogadri suona Sette piccoli loop si arrotolano su se stessi. Spazio e Tempo osservano. Performance di segnali discorsivi ai limiti delle strutture grammaticali di Serena Osti. Measuring (Alessandro di Pietro, Simone Frangi, Pietro Spoto) tavolo di lavoro sulla misurazione inogettiva. Prove di navigazione di Marta Fernandez Calvo in collaborazione con le astronome Arianna Cortesi (Capodimonte astronomical observatory, Naples, I) e Claudia Mignone (European Space Agency, ESA, Noordwijk, NL) indaga la relazione tra i comportamenti umani e i movimenti nelle galassie. Star Walk, intervento site specific di Bruno Muzzolini. Elena Cologni presenta SPA(E)CIOUS  un progetto che mira a coniugare l’esperienza e la memorizzazione di spazio e tempo nel presente. In esposizione i disegni dei partecipanti del progetto speciale extra dimensioni. Cos’è che ti fa dire che una cosa-situazione-evento-opera è Cosmica? Assegnazione del Premio Cosmico.

Cose Cosmiche è a cura di Helga Franza e Silvia Hell e realizzato grazie al contributo della Fondazione Arthur Cravan e Galleria Artra.

Per maggiori informazioni mail@cosecosmiche.org

Helga 3335346000   Silvia 3497936240

PREMIO COSMICO

Il progetto vincitore é / The winner project is: COSE COSMICHE – PROPOSAL by Moritz Fingerhut Let me first of all point out, that I am really delighted by you call for proposals. The quest to propose an artwork that “must not be dependable and justifiable in the economic, moral or artistic points of view. All this but with… leggi tutto/read more>

Cos’è che ti fa dire che una cosa – situazione – evento – opera è Cosmica? Qualcosa che va oltre i parametri a cui siamo abituati e che sono dati dalla contingenza, dalla nostra generazione, epoca, pianeta. L’Arthur Cravan Foundation in occasione di Cose Cosmiche #3 indice un premio finanziamento per la realizzazione di un progetto definibile come Cosmico e che abbia queste caratteristiche: non deve avere scopo e funzione, obiettivo e giustificazione alcuna, insomma non deve essere affidabile e giustificabile dal punto di vista economico, morale, artistico. Ad alto contenuto di visione futura.

I progetti proposti saranno presentati durante Cose Cosmiche #3 e nella serata conclusiva una giuria composta da critici, artisti, pugili, collezionisti, ricercatori, etc. assegnerà il premio Cosmico.

Vi anticipiamo che i membri della giuria svolgeranno un ruolo fondamentale e che saranno giudici e finanziatori insieme.

Non solo avranno la responsabilità della scelta del progetto vincitore, ma parteciperanno con una cifra a loro scelta ad accrescere la quota del premio (il giurato sostenitore con € 50, il giurato senior con € 20, il giurato appassionato con € 5, il giurato senza portafoglio con € 2).

Ad ogni giudice/azionista sarà consegnato un attestato di riconoscimento per avere contribuito alla realizzazione di un’opera Cosmica.

I progetti (in qualunque forma siano) dovranno pervenire entro il 26 settembre 2012 via e-mail a questo indirizzo: mail@cosecosmiche.org o presso la galleria Artra, via Burlamacchi 1, Milano.

Promosso da COSE COSMICHE & Arthur Cravan Foundation

pdf >

Per maggiori informazioni 

mail@cosecosmiche.org

Helga 3335346000   Silvia 3497936240

 

Share

COSE COSMICHE

“The stars are matter,
We’re matter,
But it doesn’t matter.” – Don Van Vliet (Captain Beefheart)

Un progetto dove artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline sono chiamati a presentare una riflessione su spazio, tempo, energia e materia.

Le arti e le scienze hanno utilizzato questi concetti per definire l’universo in cui viviamo e proporre sempre nuove forme, idee e teorie per rappresentare e spiegare il mondo. Ma quanto influiscono i diversi modi di percezione/osservazione, calcolo/misurazione e immaginazione? Cosa osserva dello spazio uno scienziato e cosa un artista, un musicista o un pugile? Come misurano ciò che osservano? Come immaginano ciò che ancora non sono in grado di osservare e stanno osservando la stessa cosa? Insomma, come percepisce/misura/immagina  il mondo uno scienziato e come un artista… e cosa se ne può fare l’uno dell’immaginario e della conoscenza dell’altro.

Quando si parla di buchi neri e materia oscura sembra di scivolare in un territorio dove la razionalità del calcolo e delle ipotesi sconfinano nel linguaggio dell’arte, della poesia e della mistica.

L’effetto della componente immaginaria “supera a destra” la teoria scientifica? ‘Parliamone’… cercheremo di capire se stiamo parlando delle stesse cose o se ogni disciplina ha oggi gli strumenti per inventarsi un cosmo a proprio uso e consumo.

Cose Cosmiche si svilupperà in tre momenti per dare modo ai ricercatori invitati di conoscersi ed interagire per collaborazioni e produzioni che saranno presentate nelle tappe successive.

A cura di Helga Franza e Silvia Hell.

contact: mail@cosecosmiche.org

COSE COSMICHE #1

Sulla natura dello scambio da esclusivo a comprensivo. Ovvero, far collidere idee e persone ad alte temperature e velocità.

9 giugno 2011, Galleria Artra, via Burlamacchi 1, Milano

Workshop ore 15.30  | Inaugurazione ore 20 .00

Programma>  Photo>

Luca Armigero | Angelo Avogadri | Gazira Babeli | Raffaele Baraldi e Simone Bellotti | Marta Barbieri | Michele Bazzana | Michele Capararo | Massimo Cappi | Sarah Ciracì |Gianluca Codeghini | Tobias Collier | Arianna Cortesi | Emilio Corti | Laura De Bernardi | Carlo Dell’Acqua | Marcella Fanzaga | Marta Fernandez Calvo | Massimo Ferronato | Helga Franza  | Gioia Guerzoni | Silvia Hell | Francesco Jodice  | Luca Lampo | Federica Maglioni | Esther Mathis | Concetta Modica | Bruno Muzzolini | Domenico Quaranta | Giovanna Ricotta | Alia Scalvini | Maria Lucrezia Schiavarelli | Christian Valente | Davide Valenti | Giorgia Vian | Massimiliano Viel

L’incontro è  realizzato grazie al contributo della Fondazione Arthur Cravan e Galleria Artra.

COSE COSMICHE #2

Intermezzo. Ovvero voler vedere l’invisibile (trovare riflesse le proiezioni e/o trovare lo scambio).

28 novembre > 4 dicembre 2011, Galleria Artra, via Burlamacchi 1, Milano

Lunedì 28 novembre dalle ore 17.00 | Inaugurazione ore 19.00
Venerdì 2 dicembre dalle
ore 17.00 | Inaugurazione ore 19.00
Sabato 3 dicembre dalle
ore 17.00| Inaugurazione ore 19.00

Programma>  Photo>

Luca Armigero | Angelo Avogadri | Michele Bazzana | Luca Bolognesi | Giorgio Bonfanti | Alessandra C | Michele Capararo | Gianpaolo Capisani | Massimo Cappi | Francesco Cecinato | T-yong Chung | Sarah Ciracì | Gianluca Codeghini | Tobias Collier | Arianna Cortesi | Emilio Corti | Jacopo De Sanctis | Carlo Dell’Acqua | Paola Fenini | Marta Fernandez Calvo | Massimo Ferronato | Helga Franza | Silvia Hell | Iva Kontic | Luca Lampo | Federica Maglioni | Esther Mathis | Concetta Modica | Bruno Muzzolini Giorgio Palumbo | Giorgio Partesana | Domenico Quaranta | Giovanna Ricotta | Alia Scalvini + Domenico Derosa | Lorenzo Tamai | Luca Valenziano | Giorgia Vian | Massimiliano Viel

L’incontro è  realizzato grazie al contributo della Fondazione Arthur Cravan e Galleria Artra.

COSE COSMICHE #3

Arrivi e partenze. Ovvero le 10 dimensioni più 1.

26 settembre 2012 > 1 ottobre 2012, Galleria Artra, via Burlamacchi 1, Milano

Mercoledì 26 Sett dalle 17.00 |Opening ore 20.00
Venerdì 28 Sett dalle 17.00 |Opening ore 20.00
Sabato 29 Sett dalle 17.00|Opening ore 20.00

Lunedì 1 Ott dalle 17.00 |Opening ore 20.00

PHOTO>   PROGRAMMA>   PREMIO COSMICO>

Flavio Allegri | Luca Armigero | Angelo Avogadri | Lucia Barbagallo | Andreas Boden | Alessandro Broggi | Michele Capararo | Massimo Cappi | Gianpaolo Capisani | Patrizia Caraveo | Gianluca Codeghini | Elena Cologni | Arianna Cortesi | Emilio Corti | Matteo Cremonesi | Laura De Bernardi | Jörg De Bernardi | Carlo Dell’Acqua | Antonella Del Rosso | Alessandro Di Pietro | Paola Fenini | Marta Fernandez Calvo | Massimo Ferronato | Simone Frangi | Helga Franza | Silvia Hell | Rudina Hoxhaj | Filippo La Vaccara | Federica Maglioni | Daniela Mastrangelo | Esther Mathis | Yari Miele| Claudia Mignone | Concetta Modica | Rossella Moratto | Bruno Muzzolini | Claudio Olivieri | Serena Osti | Marco Pagliardi | Giorgio Partesana | Lorenza Pignatti | Claudio Rozzoni | Alia Scalvini | Maria Lucrezia Schiavarelli | Pietro Spoto | Lorenzo Tamai | the 181 (Brandon Boan, Abby Donovan, Tom Hughes, Jason Rhodes) | Tonylight | Davide Valenti | Luca Valenziano | Giorgia Vian | Massimiliano Viel

mail: mail@cosecosmiche.org Helga 3335346000 Silvia 3497936240

 

Share