< RESIDENZE INSENSATE / SENSELESS RESIDENCY

Stefan Klein > 26 September – 5 October 2020
somebody else

Stefan Klein

To be somebody else

26th September – 5th October 2020

Senseless Residency
Arthur Cravan Foundation
Via Aleardi 11 and other places, Milan.

Stefan Klein // To be somebody else

Curated by:

Lorenza Pignatti
An Paenhuysen
Domenico Quaranta
Gabi Scardi
Barnaba Fornasetti and Valeria Manzi
Giacinto Di Pietrantonio
Frank Raes

We are pleased to announce Berlin-based artist Stefan Klein, one of the three winners of our Senseless Residency 2020 /2021.

Stefan Klein’s proposal: To be somebody else

“For a certain period of time I would like to be somebody else. Maybe for 15 days. Maybe in a unknown city, like Milan. But maybe not a specific person, but many different people. Aimless and directed at the same time. Carefree without intention and yet fully scheduled. I would like to have 15 people curate my residency time for 15 consecutive days. Too conceptual without any clear concept. The result is open.”

Something has changed, the days will be 7. From Monday 28th September to Sunday 4th October.

7 curators will play an active role in it’s realization.

More soon.

About Stefan Klein: http://www.stefanklein.org/

 

Share

silly-poems_diary_ps-1 copy2

SILLY POEMS by An Paenhuysen

a time/space presentation in two movements

 

Sabato 26 Settembre 2020
Tempo:
ore 18.30 pittogramma-cocktail-nero-sagomato-medioSpazio: Fondazione Arthur Cravan (cortile)
Via Aleardi 11, Milano

Siamo felici di invitarvi allo short talk di An Paenhuysen in occasione della pubblicazione di Silly Poems a cura di Cose Cosmiche. Un piccolo libro da esplorare in più direzioni, edizioni the third eye.

Silly Poems è nato dall’esperienza della Residenza Insensata di An Paenhuysen a Milano nel 2018 ed è stato pubblicato nel giugno 2020 grazie al contributo della Fondazione Arthur Cravan. La presentazione sarà in inglese.
Verrano seguite le norme anti Covid relative al distanziamento e al rilevamento della temperatura. Se vi è possibile vi chiediamo di prenotare la vostra presenza a info@cosecosmiche.org

E’ possibile avere una copia del libro alla presentazione o ordinandolo online (donazione 12 euro – spedizione gratuita) order now >

We are happy to invite you to the short talk by An Paenhuysen for the publication of Silly Poems curated by Cose Cosmiche. A small book to explore in several directions, edited by the third eye. Silly Poems was born from the experience of An Paenhuysen’s Senseless Residency in Milan in 2018 and was published in June 2020 thanks to the contribution of the Arthur Cravan Foundation. The presentation will be in English.

The anti-Covid regulations relating to the distance between people and temperature detection will be followed. If possible, we ask you to book your presence at info@cosecosmiche.org.

You can get a copy at the presentation or order by email at mail@cosecosmiche.org  (donation 12 euro – free delivery). order now >

SILLY POEMS

A selection was exhibited at Senseless Residency,
19 – 20 September 2018, Arthur Cravan Foundation, Milan.
Silly Poems / Residency Diary Cose Cosmiche
by An Paenhuysen
is powered by FONDAZIONE ARTHUR CRAVAN
curated by COSE COSMICHE
published by the third eye
Milan, June 2020

SillyPoems third eye

An Paenhuysen loves blogging on art. She teaches online about art criticism and writing. Together with her Creative Forms in Art Writing class she published a series of e-books about science fiction and storytelling in art writing. At the Hamburger Bahnhof – Museum of Contemporary Art, Berlin An give guided tours – her favorite artist in the collection is Andy Warhol. Recently she curated the show Up and Down at KINDL – Centre for Contemporary Art, Berlin. Together with the artist Wolfgang Müller, she published the book 11 Objects of the Science of Misunderstanding. An studied cultural history before switching to the contemporary art world. They have a beautiful word for this crossover in German language: “Quereinsteiger.”  http://www.anpaenhuysen.de
https://anpaenhuysen.blogspot.de

Arthur Cravan Foundation, inspired by the Dadaist performer A. Cravan, is dedicated to supporting, producing, and promoting projects and ideas deemed to be “unrealizable,” “non-conventional” and “No Future”.

COSE COSMICHE is a catalyst/platform for artists, scientists and researchers from various disciplines interested in reflecting and exchanging views on space, time, energy and matter. Cose Cosmiche is curated by Helga Franza and Silvia Hell. www.cosecosmiche.org ,  mail@cosecosmiche.org

Share

NEW BOOK curated by Cose Cosmiche!

 112

SILLY POEMS / Residency Diary Cose Cosmiche

by An Paenhuysen

Just arrived! A new precious double-book of poems and drawings that you can explore with your third eye. more>

A selection was exhibited at Senseless Residency,
19 – 20 September 2018, Arthur Cravan Foundation, Milan.
Silly Poems / Residency Diary Cose Cosmiche
by An Paenhuysen
is powered by FONDAZIONE ARTHUR CRAVAN
curated by COSE COSMICHE
published by the third eye
Milan, June 2020

You can order a copy by email  mail@cosecosmiche.org (donation 12 euro – free delivery). order now!!! >

 

 

Share

2020vianagambatesa

Giorgia Vian
OUTING
intervento a gamba tesa

31 maggio – 7 giugno 2020
Fondazione Arthur Cravan
Via Aleardi 11, Milano

La Fondazione Arthur Cravan ospita ‘Outing’ di Giorgia Vian per un inatteso progetto fine lockdown!

Lo studio e il cortile della Fondazione verranno utilizzati per la settimana dal 31 maggio al 7 giugno come spazi neutri per ripartire e rincontrarsi nel rispetto della distanza di sicurezza.
La Fondazione ricomincia così l’attività e la sua programmazione.

Per prendere contatto e partecipare scrivere a viangrg@gmail.com.
Prescrizioni igieniche: si rispetterà il distanziamento sociale come da leggi in vigore al momento della residenza e nel rispetto del criterio di prudenza.

IMG_5318

Share

10Cents_Insta_Post_Exhib

#10cents – ART AT THE SUPERMARKET

ZERO EDITION – Mazara del Vallo, Italy
curated by Giuseppina Giordano
23/05 – 01/06/2020

‘Antidoti nel Futuro’ listen>

Cose Cosmiche is happy to participate at the very first edition of #10CENTS – ART AT THE SUPERMARKET with  ‘Antidotes in the Future’‘, 5 parallel conversations recorded for Radio Gwendalyn in 2017 which will be broadcast by the supermarket speakers!

Cose Cosmiche è molto felice di partecipare alla primissima edizione di #10CENTS – ART AT THE SUPERMARKET con ‘Antidoti nel Futuro‘ una serie di conversazioni parallele registrate per Radio Gwendalyn nel 2017 e che  sarannotrasmesse dagli altoparlanti del supermercato!

Ospiti di Antidoti nel Futuro: Michele Capararo (neurologo e psicoterapeuta) – Luca De Leva (artista), Massimo Cappi (astrofisico) – Andrea Fumagalli (economista), Franco ‘Bifo’ Berardi (filosofo) – Matteo Cremonesi (artista), Mariateresa Crosta (astrofisica) – Bruno Muzzolini (artista), Mirella Ciaccio (Genetista e Biologa molecolare)  listen>
Playlist di LL, cordinamento di Silvia Malnati e Alan Alpenfelt

#10cents – ART AT THE SUPERMARKET, The Supportive Art R-evolution

ZERO EDITION@Migros Supermarket, Mazzara del Vallo

Artists:
PIETRO CONSAGRA
COSE COSMICHE
FEDERICA DI PETRANTONIO
DOMENICO LATERZA
TANIA LOMBARDO
MATTEO PIZZOLANTE

Audio contributors: Bernardo Agrò, Arianna Baldoni, Matteo Bergamini, Ginevra Bria, Michela Eremita, Gianni Di Matteo, Pietro Gaglianò, Gianluca Gramolazzi, Marco Marelli, Cristina Muccioli,  Susanna Ravelli, Gabi Scardi.

L’arte contemporanea approda al supermercato per aiutare gli artisti  – Domus>

Se l’arte è un bene di prima necessità… – ElleDecor>

www.10centsproject.com

fb page#10CENTS

#10cents – ART AT THE SUPERMARKET by Giuseppina Giordano

Art is as good and essential as food.
We need art as much as we need food.

An international art and philanthropy project joining artists, cultural operators, art collectors and actors in the food supply chain who firmly believe and claim that art is essential for the physical, psychic and spiritual wellbeing of all individuals.
Art will claim its place in people’s everyday life from counters and shelves of supermarkets in different parts of the world simultaneously, in order to recreate a physical relationship in a time when contact is forbidden or restricted.
Artists cannot survive just on digitalization of their works or performances in front of a screen, as much as a cooking show on TV cannot feed people watching.
A world unaware of how art and culture are essential for life is a world unable to deal with the challenges the future has in store for us. Our future begins with artists, and it’s time to consider them World Heritage, to defend them as such.
Only imagination and a new way to see things can make us grow up together, dream of us as both individuals and a community, find out a new language which unveils the interdependent dimension we live in and turns it into a compassionate and supportive world.

ZERO EDITION

The pilot edition of the Project gathers a group of fellow artists and friends from allover the world, who were the first to accept the invitation to join the #10cents – ART AT THE SUPERMARKET Project and kick-started it in their own countries.
ZERO EDITION will take during Spring/Summer 2020.

_______________________________________________

#10cents – ART AT THE SUPERMARKET, 2020

the supportive art r-evolution di Giuseppina Giordano

L’arte è buona ed essenziale. Come il pane.
Abbiamo bisogno dell’arte, così come abbiamo bisogno del cibo.

10 giorni, un supermercato, arte, performance, concerti, filantropia diffusa

Dal 23 Maggio al 1 Giugno 2020, al Supermercato Migros di Mazara del Vallo (TP) prende il via la prima edizione in Italia di #10cents – ART AT THE SUPERMARKET a cura di Giuseppina Giordano, un progetto internazionale di arte e filantropia che coinvolge artisti, operatori culturali, collezionisti e gli attori della filiera alimentare per affermare in maniera chiara e consapevole che l’arte è essenziale per il benessere fisico, psichico e spirituale di ogni essere umano. Una performance diffusa che porta l’arte contemporanea tra i banconi e gli scaffali dei supermercati, facendola entrare nella vita di tutti i giorni a contatto con le persone, in un momento in cui il contatto è vietato o limitato. Se è vero che non ci si può saziare guardando un programma di cucina, allo stesso modo l’arte e gli artisti non possono sopravvivere solo on-line o attraverso la digitalizzazione dei loro lavori. Al contempo, un mondo che si dimentica di quanto l’arte e la cultura siano beni essenziali è un mondo che non può far fronte alle sfide che il futuro ci riserva.

#10cents – ART AT THE SUPERMARKET porta l’arte contemporanea nella vita quotidiana di tutti i cittadini, in un dialogo che genera riflessioni e invita ciascuno a dare il proprio contribuito, a fare la differenza per supportare i giovani artisti contemporanei.

Il cuore di #10cents – ART AT THE SUPERMARKET sta nella filantropia diffusa: a ogni cliente del supermercato viene data la possibilità di diventare un filantropo e devolvere un’offerta libera per supportare gli artisti di #10cents – ART AT THE SUPERMARKET, a partire da una donazione simbolica di 10 centesimi alla cassa.

Ogni 10 giorni, il 10% dell’importo totale di tutti i proventi di ogni edizione costituirà il 10cents – ART AT THE SUPERMARKET GRANT e sarà devoluto a un artista o un operatore culturale che versa in difficoltà economica, fisica o sociale, o che proviene da un paese in cui vengono negati i diritti fondamentali dell’uomo.

Gli artisti protagonisti dell’EDIZIONE ZERO di Mazara del Vallo sono: Pietro Consagra, Cose Cosmiche, Federica Di Pietrantonio, Domenico Laterza, Tania Lombardo, Matteo Pizzolante.

Il supermercato Migros è interamente coinvolto in un’edizione che abbraccia diverse generazioni di artisti Italiani e si dispiega in una pluralità di linguaggi con rimandi inaspettati: dalle grafiche del progetto che rivestono l’esterno e l’interno del locale, ibridandosi con quelle degli sconti e delle offerte, alle opere disseminate in un percorso tra corsie, prodotti, carrelli, scaffali.

Ad accompagnare i fruitori lungo il percorso, dall’impianto audio del supermercato verrà diffuso Antidoti nel futuro del duo Cose Cosmiche (Silvia Hell, Helga Franza), curato per il Festival di Radio Gwendalyn: una serie di conversazioni parallele con esperti nel settore delle Scienze, della Filosofia e dell’Arte per conoscere quali antidoti sono in produzione per il futuro dell’umanità.

In aggiunta, dall’ impianto audio dei supermercati aderenti al progetto, saranno diffuse le riflessioni dei protagonisti del mondo dell’arte e della cultura sul perchè l’arte è da considerarsi un bene essenziale e in che modo si relaziona alla nostra vita quotidiana. Tra i primi ad aver accolto l’invito a contribuire i curatori Bernardo Agrò, Arianna Baldoni, Matteo Bergamini, Ginevra Bria, Michela Eremita, Gianni Di Matteo, Pietro Gaglianò, Gianluca Gramolazzi, Marco Marelli, Cristina Muccioli,  Susanna Ravelli, Gabi Scardi. I contributi, in costante aggiornamento, sono pubblicati sul sito di www.10centsproject.com

ZERO EDITION

L’edizione pilota del progetto è costituita da un gruppo di artisti e amici sparsi nel mondo che hanno accolto l’invito a partecipare a #10cents – ART AT THE SUPERMARKET, facendolo partire nel proprio Paese d’origine.

Le ZERO EDITION verranno realizzate durante la Primavera/ Estate 2020.

www.10centsproject.com

fb page#10CENTS

 

 

Share

open-call-2020_SELECTED

English>

Siamo felici di annunciare l’esito della selezione per l’open call di Residenze Insensate 2020.
I vincitori sono: il collettivo Chthululab con il progetto “L’indecidibilità si fa spazio”, Stefan Klein con il progetto “Be somebody else” e Clara Scola e Camilla Pavan con il progetto “Offline nights”.

Ecco un calendario che si spera ;) potremo seguire:

PROSSIME RESIDENZE / NEXT RESIDENCIES
Sandra Hauser (precedente open call) > spring 2020
Chthululab > spring – summer 2020
Stefan Klein > spring – summer 2020
Clara Scola e Camilla Pavan > autumn 2020

RESIDENZE INSENSATE è un programma di residenze a cura di Cose Cosmiche, iniziato nel 2017 presso la Fondazione Arthur Cravan a Milano. Viene messo a disposizione un luogo dove sia possibile elaborare e dedicarsi a progetti considerati insensati: oltre il buon senso comune, gli standard, le norme e normalizzazioni (consapevoli o inconsapevoli) della produzione artistica e intellettuale del tempo… di questo tempo.
Durante la residenza si potranno sviluppare progetti / idee / azioni / pause insensate che necessitano di uno spazio e un tempo alternativo agli abituali ritmi di produzione / spettacolo e fruizione / consumo. Un luogo dove sia possibile attuare uno stato di rallentamento o di accelerazione.
Le residenze sono aperte ad artisti, ricercatori, scienziati, filosofi, curatori, critici, scrittori, registi, poeti… non ci sono restrizioni disciplinari, di nazionalità e di età. more>

COSE COSMICHE è una piattaforma-catalizzatore di artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline interessati a riflettere e confrontarsi su spazio, tempo, energia e materia. Cose Cosmiche è a cura di Helga Franza e Silvia Hell.

La Fondazione Arthur Cravan è ispirata al performer dadaista A. Cravan ed ha l’obbiettivo di supportare, produrre e promuovere idee e progetti considerati ‘Irrealizzabili’, ‘non convenzionali’ e ‘Senza Futuro’.


_____________________________________________________________________________________________

EN

open-call-2020_SELECTED

We are pleased to announce the final selection for the Open call of Senseless Residency 2020.
The winners are: the collective Chthululab with the project “Undecidability takes space”, Stefan Klein with the project “Be somebody else” and Clara Scola and Camilla Pavan with the project “Offline nights”.

Here is a calendar that we hope;) to follow:

NEXT RESIDENCES / NEXT RESIDENCES
Sandra Hauser (previous open call) > spring 2020
Chthululab > spring-summer 2020
Stefan Klein > spring-summer 2020
Clara Scola and Camilla Pavan > autumn 2020

SENSELESS RESIDENCY curated by Cose Cosmiche, is a residency program that provides a place in Milan for developing and working on projects deemed to be “senseless”: beyond the good common sense, standards, norms and normalization (conscious or unconscious) of the artistic and intellectual production of the time… of this time. The senseless Residency program is supported by the Arthur Cravan Foundation.
During the residency it will be possible to develop senseless projects / ideas / actions / timeouts that require space and time alternative to the usual rhythms of production / performance and use / consumption. A place where it is possible to implement a state of acceleration or deceleration.
The residencies are open to artists, researchers, scientists, philosophers, curators, critics, writers, directors, poets… There are no restrictions regarding nationality or age. more>

COSE COSMICHE is a catalyst/platform for artists, scientists and researchers from various disciplines interested in reflecting and exchanging views on space, time, energy and matter. Cose Cosmiche is curated by Helga Franza and Silvia Hell.

Arthur Cravan Foundation, inspired by the Dadaist performer A. Cravan, is dedicated to supporting, producing, and promoting projects and ideas deemed to be “unrealizable,” “non-conventional” and “No Future”.

Share

open call 2020

English>

New open CALL FOR APPLICATIONS

FONDAZIONE ARTHUR CRAVAN _ Milano

RESIDENZE INSENSATE  2020 a cura di Cose Cosmiche

Deadline: 10 Febbraio 2020

Siamo felici di annunciare la nuova open call per le Residenze Insensate 2020!

La Fondazione Arthur Cravan e Cose Cosmiche indicono una nuova edizione del programma di Residenze Insensate per il 2020 e mettono a disposizione un luogo dove sia possibile elaborare e dedicarsi a progetti considerati insensati: oltre il buon senso comune, gli standard, le norme e normalizzazioni (consapevoli o inconsapevoli) della produzione artistica e intellettuale del tempo… di questo tempo.

Durante la residenza si potranno sviluppare progetti / idee / azioni / pause insensate che necessitano di uno spazio e un tempo alternativo agli abituali ritmi di produzione / spettacolo e fruizione / consumo. Un luogo dove sia possibile attuare uno stato di rallentamento o di accelerazione. more>

EN

CALL FOR APPLICATIONS

ARTHUR CRAVAN FOUNDATION Milan

SENSELESS RESIDENCY 2020, curated by Cose Cosmiche

We are proud to announce the new  Senseless Residency 2020 open call!

Deadline: 10th February 2020

Arthur Cravan Foundation announces a residency programme and provides a place for developing and working on projects deemed to be “senseless”: beyond the good common sense, standards, norms and normalizations (conscious or unconscious) of the artistic and intellectual production of the time… of this time.

During the residency it will be possible to develop senseless projects / ideas / actions / timeouts that require space and time alternative to the usual rhythms of production / performance and use / consumption. A place where it is possible to implement a state of acceleration or deceleration.more>

logofac

Share

poetryismypassion

Dips
la poesia è la mia passione
poetry is my passion

Cecilie Hjelvik Andersen e Bruno Muzzolini

pittogramma-cocktail-nero-sagomato-medio Opening venerdì 7 giugno 18.00 – 22.00
In occasione di Walk-In Studio Festival 4-8 giugno 2019
Fondazione Arthur Cravan
Via Aleardi 11, Milano

Photo>

IMG_0172IMG_0171IMG_0143

Siamo felici di presentare per Walk-In Studio Festival un’indedita collaborazione tra gli artisti Cecilie Hjelvik Andersen e Bruno Muzzolini!

Da un’idea di Cecilie Hjelvik Andersen e Bruno Muzzolini il teaser Dips presentato dalla Fondazione Arthur Cravan racconta le pratiche di Meisam Seraj, poeta e body builder iraniano. Il suo tempo diviso tra poesia e allenamenti in palestra funziona come un dispositivo che attiva domande intorno al concetto di limite: fino a che punto possiamo andare oltre le nostre possibilità fisiche e in che luogo possiamo trovare nuove articolazioni del linguaggio? Con una narrazione non lineare e sospesa Dips ci parla di muscoli, poesia e cuori infranti, tra la ricerca di una forma e le energie che abitano i nostri desideri. more>

We are happy to invite you to the Walk-in Studio Festival and to the unedited collaboration between the two artists Cecilie Hjelvik Andersen and Bruno Muzzolini.

“So excited to be back, this time with a friend, actually two. We would like you to drop by and bring your friends with you too!” Cecilie Hjelvik Andersen

From an idea by Cecilie Hjelvik Andersen and Bruno Muzzolini the Dips teaser presented by the Arthur Cravan Foundation recounts the practices of Iranian poet and body builder Meisam Seraj. His time divided between poetry and the exercise sessions in the gym functions as a device that activates questions around the concept of limit: how far can we reach beyond our physical possibilities and in which place can we find new articulations of language? With a non-linear and suspended narrative Dips speaks to us of muscles, poetry and broken hearts – between the search for a form and the energies that inhabit our desires. more>

 

Share

 

lsa rev_19

LES SUBLIMES ARCHIVE_REVOLUTION @ Suomi19 – Helsinki

Art Fair Suomi 2019 – International Contemporary Art Festival
22 – 26 May 2019
Kaapelitehdas (Cable Factory), Tallberginkatu 1 C, Helsinki, Finland

Cose Cosmiche is happy to announce the new edition of Les Sublimes Archive – Revolution to be held in Helsinki on the occasion of the Art Fair Suomi 2019.

Photo>

With notebooks by:

Francesco Bertocco, Pamela Breda, Roberto Casti, Gianluca Codeghini, Matteo Cremonesi, Alessio de Girolamo, Carlo Dell’Acqua, Sabine Delafon, Federica Di Carlo, Alessandro Di Pietro, Hannes Egger, Elena El Asmar, Helga Franza, Silvia Hell, Sophie Ko, Loredana Longo, Domenico Antonio Mancini, Concetta Modica, Bruno Muzzolini, Silvia Negrini, Luca Pancrazzi, Alice Pedroletti, Fabrizio Perghem, Luca Pozzi, Angelo Sarleti, Luca Scarabelli, Lorenzo Tamai, Eugenio Tibaldi

Les Sublimes Archive – Revolution is an exhibition of notebooks containing notes and jottings by Italian artists. It is to be held in Helsinki from 22 to 26 May 2019, at the Art Fair Suomi 2019 International Contemporary Art Festival in the FOCUS ITALIA section curated by Lorella Scacco.
‘Les Sublimes Archive’, inspired by the Parisian utopia at the end of the 19th century and the group Les Sublimes, is an archive in progress that began in 2015. It is devoted to the most pure (or impure), primary and unproductive part of artistic creation and the generation of ideas. The aim is to make available for consultation the most personal material associated with the creative process, which is rarely accessible and displayed in an exhibition. These are highly contagious, poetic, ‘bare’ ideas, that are not yet ‘work(ing)’.
On this occasions visitors will be permitted to ‘physically’ consult the notebooks and to become collectors of these most intimate materials. The notebooks exposed will also be digitized and enter the LSA online archive. more>

IMG_5632 60496821_436903926874432_6538490715112290553_n60085005_299755864310967_3325530351668583769_n60618219_2298796170437259_3773932196416682489_n more photo>

Art Fair Suomi’s theme country for the year 2019 is Italia. Focus Italia highlights Italian artists based both in Italy and Finland, creating platform for installations, performances, concerts and speaches. The organization of FOCUS ITALIA was created by Artists’ Association Muu and by the Association of Photographic Artists of Finland, in collaboration with curator Lorella Scacco and the Italian Cultural Institute in Helsinki.

artfairsuomi.fi/en

Images: view of  Les Sublimes Archive – revolution at Suomi 2019

Image: details from the notebooks of Luca Scarabelli, Sophie Ko, Alessio de Girolamo, Eugenio Tibaldi.

Thanks to the Les Sublimes Archive staff: Magda Placek e Rosanna Principe.

les revolution_loghi

Share

Cose Cosmiche è felice di partecipare a

MANIFESTO |  iconografie dell’Indipendenza

Torino, 2 -16 maggio 2019

MANIFESTO | iconografie dell’Indipendenza #2

COSE COSMICHE_Milano_2

Dal 2 al 16 maggio la città di Torino sarà teatro di una grande mostra sotto forma di affissione pubblica, dal titolo MANIFESTO | iconografie dell’Indipendenza. Frutto della nuova collaborazione tra NESXT e Mercato Centrale Torino, rispettivamente ideatori e produttori, il progetto verrà presentato sabato 4 maggio. La presentazione – gratutita e aperta a tutti – si terrà alle 18.30 nello Spazio Fare, al secondo piano del Mercato Centrale Torino.

La mostra costituisce la seconda fase di M/AAVV – Manifesti/Appunti per un’autonomia della visione, progetto nato da SPAZIOY (Roma), per il quale NESXT aveva invitato le realtà facenti parte del network a esprimere la loro specifica idea culturale, ideologica, economica ed operativa del concetto di “indipendenza” (tema centrale nell’attività di NESXT), attraverso la realizzazione di manifesti sviluppati con contenuti grafici e/o verbali.

Il progetto, attraverso un’azione congiunta, ha avuto una prima restituzione dei risultati raccolti durante Manifesta 12 a Palermo (Spazio Y) e presso il MAXXI di Roma per The Independent (NESXT).

In questa seconda fase, resa possibile grazie alla collaborazione con Mercato Centrale Torino, è stata aperta una call rivolta agli spazi indipendenti, che sono stati invitati a mandare il proprio “manifesto dell’indipendenza”, con l’obiettivo di stimolare una riflessione corale su che cosa significhi “essere indipendenti” oggi.

Straordinaria la risposta degli spazi, che hanno partecipato numerosi da tutta Italia e non solo, declinando ciascuno il concetto di indipendenza secondo la propria visione e poetica; contribuendo a scrivere un unico ideale manifesto che si dipanerà per le vie di Torino rendendo la città stessa museo a cielo aperto.

Questi gli spazi selezionati in seguito alla call: Archivio MENNA BINGA (Roma) / ARCODIGALLIENO (Roma) / ARTESERA (Torino) / Associazione OUTSIDER ODV(Torino) / BOUNTY (Venezia) / CAFFÈ INTERNAZIONALE (Palermo) / CANTIERI D’ARTE – La ville ouverte (Viterbo) / CASA SPONGE (Pergola – PU) / Collettivo BORDERLIGHT (Milano) / COSE COSMICHE (Milano) / DIOGENE (Torino) / DMAV – Cizerouno (Udine) / DOM Art Space (Palermo) / E IL TOPO (Napoli) / FARMACIA WURMKOS (Sesto San Giovanni – MI) / FOURTEEN ARTELLARO (Lerici – SP) / FUSION – INAUDITA (Torino) / LEGGERMENTE FUORI SEDE (Torino) / GATE 26A (Modena) / Galleria MOITRE (Torino) / GIUSEPPEFRAUGALLERY (Gonnesa – CI) / Gruppo EQUI (Cuneo) / Gruppo ZARATAN (Torino) / IDEM Studio (Torino) / I HAVE GOT AN EMPTY SPACE (Modena) / Il TEATRO del MONDO (Torino) / KSPACES (Torino) / L’ASCENSORE (Palermo) / MATRICE22 (Milano) / MOM3NTO (Firenze) / MUCHO MAS! (Torino) / NATION25 + KINKALERI (Roma) / NO-ME (Roma) / NOVELLA GUERRA In-Out (Torino) / PENINSULA (Berlino) / PENZO + FIORE (Venezia) / QUARTIERE INTELLIGENTE (Napoli) / QUASI QUADRO (Torino) / RAMDOM (Gagliano del Capo – LE) / RAVE East Village Artist Residency (Trivignano Udinese -Ud) / RIO P.A.M. (Torino) / SACROSANCTUM (Palermo) / SITE SPECIFIC (Scicli – RG) / SPACE 4235 (Genova) / Spazio AMMARE (Siracusa) / Spazio FERRAMENTA (Torino) / Spazio RIVOLUZIONE (Palermo) / Spazio Y (Roma) / SPICHISI (Pistoia) / STUDIO 54 Tor Pignattara (Roma) / TAZ Temporary Art Zone (Bologna) / Teatro della Caduta (Torino) / Teatro Espace (Torino) / THEISLAND (Hong Kong) / ULTRABLU (Roma) / WUNDERBAR Cultural Projects (Roma) / ZENTRUM – Riss.e +Yellow + Surplace (Varese) / 16CIVICO (Pescara) / 22e37 (Milano – Belgrado – Berlino).

In questo progetto, il concetto di indipendenza travalica la dimensione artistica per farsi riflessione di natura sociale e civile, stimolando la consapevolezza critica del singolo e della collettività: manifesti che in questo senso diventano pensieri politici” dichiarano Olga Gambari e Annalisa Russo di NESXT.

 

Lo spazio di Hilbert,  manifesto, Cose Cosmiche

Share