Siamo felici di annunciare le Residenze Insensate selezionate:

Anna Bromley 5 > 14 ottobre 2017

Sabine Delafon 20 > 26 ottobre 2017

Mia da Schio Suppiej 9 > 11 novembre 2017

Giancarlo Norese 16 > 23 novembre 2017

the 181 29 novembre > 5 dicembre 2017

Cecilie Hjelvik Andersen 2018

Cristina Moraru 2018

prova2

English>

CALL FOR APPLICATIONS

FONDAZIONE ARTHUR CRAVAN_Milano

RESIDENZE INSENSATE / SENSELESS RESIDENCY 2017-2018
a cura di Cose Cosmiche

Prossima deadline per la sessione 2018: 15 Febbraio 2018 !

COSA

La Fondazione Arthur Cravan indice un programma di residenze e mette a disposizione un luogo dove sia possibile elaborare e dedicarsi a progetti considerati insensati: oltre il buon senso comune, gli standard, le norme e normalizzazioni (consapevoli o inconsapevoli) della produzione artistica e intellettuale del tempo…di questo tempo….more>

———————————————————————————–

EN

We are proud to announce the selected Senseless Residency:

Anna Bromley 5 > 14 ottobre 2017

Sabine Delafon 20 > 26 ottobre 2017

Mia da Schio Suppiej 9 > 11 novembre 2017

Giancarlo Norese 16 > 23 novembre 2017

the 181 29 novembre > 5 dicembre 2017

Cecilie Hjelvik Andersen 2018

Cristina Moraru 2018

prova2

CALL FOR APPLICATIONS

ARTHUR CRAVAN FOUNDATION Milan

RESIDENZE INSENSATE / SENSELESS RESIDENCY 2017-2018, curated by Cose Cosmiche

Next deadline for 2018 Senseless Residency: 15th February 2018

WHAT

The Arthur Cravan Foundation announces a residency programme and provides a place for developing and working on projects deemed to be “senseless”: beyond the good common sense, standards, norms and normalizations (conscious or unconscious) of the artistic and intellectual production of the time… of this time…more>

 

Share

COSECOSMICHE@SS367h19PH.gianniromano1312_n61PH.picone160_n

Photo>
Video>

Conferenza Passeggiando @ SS36

sabato 1 luglio 2017
ore 17.00 – 23.00

Elio Antonello – Ettore Bacchini – Alessio de Girolamo
Carlo Dell’Acqua – Mariví García Manzano – Maurizio Guerri
Luca Lampo – Bruno Muzzolini – Sophie Usunier

– partenza ore 17:00 c/o Standards (Via Privata Angiolo Maffucci, 26, Milano)
– arrivo ore 21:00 c/o Rossini Art Site (Briosco – Via Col Del Frejus, 3)
– dalle ore 21:00 rinfresco c/o Rossini Art Site
– partenza ore 22:30 c/o Rossini Art Site

E’ obbligatoria la prenotazione. Posti limitati. Per prenotazioni scrivere a info@terzopaesaggio.com o cell. +39 380 3145017 (Roberta)
Si consigliano scarpe comode. Il percorso prevede tratti a piedi e su strade dissestate.
comunicato pdf>    evento dark-facebook-48

Interventi:

NuvoleCose Cosmiche
Supermercato di via Maffucci, Nuvole – Cose CosmicheSupermercato di via Maffucci, Nuvole – Cose Cosmiche

Rivoluzione copernicana e rivoluzioni mentaliElio Antonello (astrofisico, INAF – Osservatorio di Brera)
7hRivoluzione copernicana e rivoluzioni mentali – Elio Antonello (astrofisico, INAF – Osservatorio di Brera)

Talking to the universe. Continuous wavesSophie Usunier (artista)
video>

video by G.Romano

L’archivio d’artista: dall’opera al processo creativoMariví García Manzano (storico dell’arte e project manager – ricerca e archivio)
L’archivio d’artista: dall’opera al processo creativo – Mariví García Manzano (storico dell’arte e project manager – ricerca e archivio)L’archivio d’artista: dall’opera al processo creativo – Mariví García Manzano (storico dell’arte e project manager – ricerca e archivio)

Utilità e danno degli archivi per la vita. Alcuni appunti in camminoMaurizio Guerri (filosofo)
Utilità e danno degli archivi per la vita. Alcuni appunti in cammino – Maurizio Guerri (filosofo)Utilità e danno degli archivi per la vita. Alcuni appunti in cammino – Maurizio Guerri (filosofo)

Pianeti extrasolari: un’altra prossima rivoluzione mentale? – Elio Antonello (astrofisico, INAF – Osservatorio di Brera)
Pianeti extrasolari: un’altra prossima rivoluzione mentale? – Elio Antonello (astrofisico, INAF – Osservatorio di Brera)Pianeti extrasolari: un’altra prossima rivoluzione mentale? – Elio Antonello (astrofisico, INAF – Osservatorio di Brera)

Vodka tronic – Alessio de Girolamo (artista)
Cose cosmiche-SUVodka tronic – Alessio de Girolamo (artista) Stazione di Servizio Q8, Desio video>

video by G.Romano

Talking to the universe. LamporamaSophie Usunier (artista)
Talking to the universe. Lamporama – Sophie Usunier (artista)73 video>

video by G.Romano

Doping ed antidoping – Ettore Bacchini (medico dello sport)
Doping ed antidoping – Ettore Bacchini (medico dello sport)Doping ed antidoping – Ettore Bacchini (medico dello sport) verso la ex concessionaria Opel

I circoli di KätheCarlo Dell’Acqua (artista)
I circoli di Käthe – Carlo Dell’Acqua (artista), ex concesionaria OpelI circoli di Käthe – Carlo Dell’Acqua (artista), ex concesionaria Opel video>

video by G.Romano

Azione di disapprendimento – Cose Cosmiche
Azione di disapprendimento – Cose Cosmiche Autolavaggio FrigerioAzione di disapprendimento – Cose Cosmiche Autolavaggio Frigerio

Doping ed antidoping 2 – Ettore Bacchini (medico dello sport)
Doping ed antidoping – Ettore Bacchini (medico dello sport) verso la ex concessionaria OpelDoping ed antidoping – Ettore Bacchini (medico dello sport) lasciando la ex concessionaria Opel

Trapping – Bruno Muzzolini (artista)
Fondazione Rossini, BrioscoFondazione Rossini, Briosco

Al telescopio con Elio Antonello (astrofisico, INAF – Osservatorio di Brera)
Al telescopio con Elio Antonello (astrofisico, INAF – Osservatorio di Brera) alla Fondazione Rossini, BrioscoAl telescopio con Elio Antonello (astrofisico, INAF – Osservatorio di Brera)

Il visibile non è un’immagine, non funziona come un’immagine. Non è quello che è davanti a noi,ma quello che ci circonda, ci precede e segue.¹

Per me conoscere un luogo è farci qualcosa.²

Conferenza Passeggiando è un’azione collettiva. Un progetto che si propone di disegnare percorsi-conferenza invitando ricercatori di vari ambiti a parlare (esporsi) camminando e attraversando territori.
L’azione di sabato 1 luglio sarà un esperimento di attraversamento non convenzionale della SS36, la strada ad alta percorrenza a nord di Milano. Ci si sposterà con un pullman e si percorreranno tratti a piedi con l’attitudine al contempo dispersiva e immersiva della passeggiata.
Le riflessioni e gli ultimi studi di scienziati, artisti, filosofi e intellettuali si alterneranno risuonando e collidendo con l’ambiente attraversato. I partecipanti saranno condotti dentro percorsi riguardanti la storia delle osservazioni e i cambi di paradigmi dell’astrofisica, con particolare riferimento ai pianeti extrasolari. Si parlerà di archivi, mal d’archivio, memoria, protocolli logici e conservazione dei dati. Di trappole. Di doping e antidoping e dell’attitudine a superare i limiti e i confini. Ci fermeremo per disapprendere.
Linguaggio, ascolto, performance e installazioni site-specific sperimenteranno e indagheranno insieme al pubblico il territorio della strada statale 36.

¹ Jean-Christophe Bailly, Il partito preso degli animali, nottetempo, 2015
² James P. Kilgo in Sistemi selvaggi, Matteo Meschiari, Sellerio, 2008

Cose Cosmiche è ospite del progetto SS36 a cura di Roberta Pagani ed è realizzato grazie al sostegno della Fondazione Pietro Rossini. Dopo gli appuntamenti del 2015 e del 2016, con le residenze e performance sonore di Giuseppe Ielasi e Ben Vida, l’opening-evento City Song di Antonio La Grotta e il progetto di indagine di Arianna Arcara, “Conferenza Passeggiando@SS36” sarà il nuovo appuntamento di SS36, promosso dall’associazione Terzo Paesaggio e sostenuto dalla Fondazione Pietro Rossini.

_____________________
INFO
Sabato 1 luglio 2017*
partenza ore 17:00 c/o Standards (Milano – Via Privata Angiolo Maffucci, 26)
arrivo ore 21:00 c/o Rossini Art Site (Briosco – Via Col Del Frejus, 3)
dalle ore 21:00 rinfresco c/o Rossini Art Site
partenza ore 22:30 c/o Rossini Art Site
* il pullman effettuerà un servizio di trasferimento da Briosco a Milano con partenza dal Rossini Art Site alle ore 16:20
E’ obbligatoria la prenotazione. Posti limitati.
Si consigliano scarpe comode. Il percorso prevede tratti a piedi e su strade dissestate. mail. info@terzopaesaggio.com cell. +39 380 3145017 (Roberta)

COSE COSMICHE
Cose Cosmiche è un generatore di idee, una piattaforma-catalizzatore di artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline interessati a riflettere e confrontarsi su spazio, tempo, energia e materia. A cura di Helga Franza e Silvia Hell. mail@cosecosmiche.org

dark-facebook-48

 

SS36
Il progetto dal titolo SS36 è una ricerca che coinvolge diverse discipline e attiva progetti e azioni nel territorio periferico della strada statale 36, dall’hinterland a nord di Milano e fino alla Svizzera. Il progetto guarda la provincia e il suo attraversamento dentro perimetri anonimi; considera la strada statale un esempio molto reale di paesaggio ordinario, convenzionale, e ne esplora il quotidiano carattere. Dal 2015 il progetto SS36 ha invitato artisti in residenza e presentato performance, installazioni e live sonori, organizzato presentazioni, eventi e mostre in Brianza e a Milano. SS36 è un progetto di Terzo Paesaggio, a cura di Roberta Pagani.

promosso da ASSOCIAZIONE CULTURALE TERZO PAESAGGIO
L’Associazione Culturale Terzo Paesaggio è stata fondata a Milano nel 2012 con l’obiettivo di sostenere e promuovere forme di ricerca e di sperimentazione, nel campo delle arti sonore, performative e visive. Nel corso degli ultimi 4 anni, l’associazione ha realizzato festival, concerti, eventi, performance, mostre e progetti interdisciplinari. Dal 2015 l’attività dell’associazione si è aperta al territorio extra metropolitano della città di Milano con ilprogetto SS36. Tra i progetti sostenuti dall’associazione spicca la rassegna S/V/N/ ospitata in location istituzionali (Auditorium San Fedele – Milano, il Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia – Milano, Fabbrica del Vapore – Milano, The Others – Torino) e location non convenzionali (tra cui l’ex casa discografica CGD di via Quintilliano a Milano).

con il sostegno di FONDAZIONE PIETRO ROSSINI
La Fondazione Pietro Rossini ha lo scopo di tenere viva e onorare la memoria di Pietro e Alberto Rossini e inoltre di valorizzare tutte le attività culturali che Alberto ha sviluppato nella sua vita, e di promuovere l’arte contemporanea in particolare attraverso l’organizzazione di mostre e iniziative relative agli artisti della collezione permanente e grazie alla promozione dell’arte
contemporanea, dell’architettura e del design, la formazione artistica e la realizzazione di performance e opere temporanee presso il parco del Rossini Art Site. www.fondazionepietrorossini.it

sponsor tecnico MUSOUND SRL
L’azienda opera da oltre 10 anni sul mercato del noleggio dei sistemi audioriceventi® per tour guidati. Con sedi operative ed assistenza diretta su Roma, Venezia, Milano, Firenze, Pompei, Pisa, Siena e numerosi altri siti, l’azienda è titolare e fondatore di prestigiosi domini e marchi storici del settore.
www.musound.it

in collaborazione con ROSSINI ART SITE
Con una superficie espositiva di oltre 10 ettari, il Rossini Art Site si configura come un museo a cielo aperto immerso nella natura e dedicato all’arte contemporanea. Nel parco, sono presenti tra i più rilevanti scultori italiani del Novecento (Fausto Melotti, Pietro Consagra, Giò Pomodoro)
ed esponenti del Nouveau Réalisme come César, Arman e Spoerri e autori più contemporanei (Hidetoshi Nagasawa, Bruno Munari, Massimiliano Fuksas). Apre il percorso museale nel parco, il padiglione espositivo dell’architetto americano James Wines (studio SITE) pensato per ospitare mostre ed eventi. Il Rossini Art Site è incluso nel circuito dei Grandi Giardini Italiani e rappresenta un luogo in cui arte, architettura e ambiente si integrano dando vita a uno spazio unico e non convenzionale.
www.rossiniartsite.com

STANDARDS
Standards nasce a Milano nel Maggio 2015 da un’idea di Alberto Boccardi e Nicola Ratti come luogo di sperimentazione e incontro sui temi inerenti suono e musica. Lo spazio si occupa in maniera trasversale di ricerca nell’ambito musicale e si interessa del tema sonoro cercando di superare definizioni e linguaggi. Operano all’interno dello spazio le associazioni Terzo Paesaggio e Frequente e la casa editrice Archive Books. www.standards.com

Share

Siamo felici di annunciare le Residenze Insensate selezionate:

Anna Bromley 5 > 14 ottobre 2017

Sabine Delafon 20 > 26 ottobre 2017

Mia da Schio Suppiej 9 > 11 novembre 2017

Giancarlo Norese 16 > 23 novembre 2017

the 181 29 novembre > 5 dicembre 2017

Cecilie Hjelvik Andersen 2018

Cristina Moraru 2018

prova2

English>

CALL FOR APPLICATIONS

FONDAZIONE ARTHUR CRAVAN_Milano

RESIDENZE INSENSATE / SENSELESS RESIDENCY 2017-2018
a cura di Cose Cosmiche

Prossima deadline per la sessione 2018: 15 Febbraio 2018

COSA

La Fondazione Arthur Cravan indice un programma di residenze e mette a disposizione un luogo dove sia possibile elaborare e dedicarsi a progetti considerati insensati: oltre il buon senso comune, gli standard, le norme e normalizzazioni (consapevoli o inconsapevoli) della produzione artistica e intellettuale del tempo…di questo tempo.

Durante la residenza si potranno sviluppare progetti / idee / azioni / pause insensate che necessitano di uno spazio e un tempo alternativo agli abituali ritmi di produzione / spettacolo e fruizione / consumo. Un luogo dove sia possibile attuare uno stato di rallentamento o di accelerazione.

CHI

Le residenze sono aperte ad artisti, ricercatori, scienziati, filosofi, curatori, critici, scrittori, registi, poeti… non ci sono restrizioni disciplinari, di nazionalità e di età.

COME E QUANDO

Residenze insensate offre l’alloggio senza spese di vitto e viaggio.

Il periodo della residenza può andare da un minimo di 3 giorni (adatto anche a chi già risiede a Milano) ad un massimo di 10 gg. E’ possibile, se necessario al progetto, usufruire della residenza in momenti non consequenziali.

Lo spazio messo a disposizione per la residenza è un monolocale (25 mq) completamente attrezzato con bagno e cucina dove soggiornare comodamente nel quartiere Chinatown a Milano. Lo spazio per la residenza non è attrezzato come laboratorio.

La residenza è aperta anche a collettivi ma lo spazio è idoneo ad ospitare al massimo 2 persone.

All’ inizio / termine / metà della residenza è richiesto un incontro pubblico di presentazione nella forma che più corrisponde al ‘ricercatore’ in residenza.

PERIODI DI RESIDENZA

2017: da settembre a novembre

2018: da marzo a giugno e da settembre a novembre

MATERIALI RICHIESTI:

– breve biografia e curriculum

– breve statement

– descrizione del ‘progetto Insensato’

– indicazioni sul periodo della residenza

– portfolio e altro (facoltativo)

I materiali devono essere inviati a mail@cosecosmiche.org

I candidati dei progetti selezionati verranno contattati dal team di Cose Cosmiche per definire i tempi e le modalità della residenza.

DEADLINE

Anno 2017: entro 10 Agosto 2017

Anno 2018: entro 15 Febbraio 2018

Il Luogo delle residenze:

aut6 1816 1815 bedarea1 autcourtyard1

logofac

La Fondazione Arthur Cravan, è ispirata al performer dadaista A. Cravan ed ha l’obbiettivo di supportare, produrre e promuovere idee e progetti artistici considerati ‘Irrealizzabili’, ‘non convenzionali’ e ‘Senza Futuro’.

COSE COSMICHE è una piattaforma-catalizzatore di artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline interessati a riflettere e confrontarsi su spazio, tempo, energia e materia. Cose Cosmiche è a cura di Helga Franza e Silvia Hell.

—————————————————————————————

EN

We are proud to announce the selected Senseless Residency:

Anna Bromley 5 > 14 ottobre 2017

Sabine Delafon 20 > 26 ottobre 2017

Mia da Schio Suppiej 9 > 11 novembre 2017

Giancarlo Norese 16 > 23 novembre 2017

the 181 29 novembre > 5 dicembre 2017

Cecilie Hjelvik Andersen 2018

Cristina Moraru 2018

prova2

CALL FOR APPLICATIONS

ARTHUR CRAVAN FOUNDATION Milan

RESIDENZE INSENSATE / SENSELESS RESIDENCY 2017-2018, curated by Cose Cosmiche

Next deadline for 2018 Senseless Residency: 15th February 2018

WHAT

The Arthur Cravan Foundation announces a residency programme and provides a place for developing and working on projects deemed to be “senseless”: beyond the good common sense, standards, norms and normalizations (conscious or unconscious) of the artistic and intellectual production of the time… of this time.

During the residency it will be possible to develop senseless projects / ideas / actions / timeouts that require space and time alternative to the usual rhythms of production / performance and use / consumption. A place where it is possible to implement a state of acceleration or deceleration.

WHO

The residencies are open to artists, researchers, scientists, philosophers, curators, critics, writers, directors, poets… There are no restrictions regarding nationality or age.

HOW AND HOW LONG

Senseless Residence offers lodging without meals or travel expenses.

The residency period may range from a minimum of 3 days (particularly suitable for those who already live in Milan) to a maximum of 10 days. If necessary to the project, the residency period may be used as two or more separate stays.

The space provided for the residency is a studio flat (25 sq. metres) fully equipped with bathroom and kitchen for a convenient stay in Milan’s Chinatown. The residence accommodation is not equipped as a work space.

The residency is also open to groups but the space is suitable for a maximum occupancy of 2 persons (1 bed + sofa bed). At the start / middle / conclusion of the residency, a public presentation event is required, in the form most suitable for the ‘researcher’ in residence.

RESIDENCY PERIODS

2017: from September to November

2018: from March to June and September to November

MATERIALS REQUIRED:

– short biography and CV

– brief statement

– description of the ‘senseless project’

– information on the residency period

-Portfolio and more info on the research or work (optional)

Materials must be sent to mail@cosecosmiche.org

The candidates with the projects selected will be contacted by the Cose Cosmiche team to agree on the hows and whens of the residency.

DEADLINE

YEAR 2017: within 10 August 2017

YEAR 2018: within 15 February 2018

The location:

aut6 1816 1815 bedarea1 autcourtyard1

logofac

The Arthur Cravan Foundation, inspired by the Dadaist performer A. Cravan, is dedicated to supporting, producing, and promoting artistic projects and ideas deemed to be “unrealizable,” “non-conventional” and “No Future”.

COSE COSMICHE is a catalyst/platform for artists, scientists and researchers from various disciplines interested in reflecting and exchanging views on space, time, energy and matter. Cose Cosmiche is curated by Helga Franza and Silvia Hell

Share
Cose Cosmiche a
Riscrizione di mondo #2
Spazi intraterrestri e altre uscite
megafili1IMG_6528
20.52 Cose Cosmiche,\nall’inizio di una riga, della riga successiva (ping pong lecture con A. de Girolamo, H. Franza, S. Hell e S. Ko)

Web

Riscrizione di mondo #2
Spazi intraterrestri e altre uscite

26 Maggio 2017 dalle 18.00 alle 21.00
VIR VIAFARINI via Carlo Farini 35, 20159 Milano

Un incontro tra pratiche artistiche, poetiche e scientifiche a cura di Gianluca Codeghini e Andrea Inglese
Performances, micro-conferenze, letture, proiezioni, interventi musicali di:


Sergio Basso con Elena Nico, Dario Bellini con Luca Iuliano e Mauro Scolara, Gherardo Bortolotti, Alessandro Broggi, Alessandra Cava, Biagio Cepollaro, Gianluca Codeghini, Stefano Delle Monache, Carlo Fei, Giuliano Guatta, Bruno Galantucci, Alessio de Girolamo e Luca Pancrazzi, Mariangela Guatteri, Cose Cosmiche con Helga Franza e Silvia Hell, Andrea Inglese, Salvatore Insana, Concetta Modica, Vincenzo Ostuni, Luca Rizzatello, Italo Testa, Fabrizio Venerandi, Alberto Zanazzo


programma32X45-2
Share

 

IMG_6137
IMG_6180IMG_0614

Mirror project#8 a cura di Sergey Kantsedal e Veronica Mazzucco

FACCIO COLAZIONE, MI CAMBIO ED ESCO – 3. MONDO

CONFERENZA PASSEGGIANDO@BARRIERA

Luciano Boccalatte – Mariateresa Crosta – Valentina Diana – Roberto Morbidelli – Frank Raes – Eugenio Tibaldi

Sabato 22 Aprile 2017 – ore 16.00 partenza da Barriera — via Crescentino, 25, Torino.

Photo>

Per partecipare è necessario prenotare via mail all’indirizzo kantsedalserghei@gmail.com o telefonare 346 587 54 07 (Sergey), la quantità di posti è limitata. Evento Fb

La linea è il riferimento che si sposta
Vincenzo Agnetti

Il visibile non è un’immagine, non funziona come un’immagine. Non è quello che è davanti a noi, ma quello che ci circonda, ci precede e segue¹.

Nell’ambito di Mirror project #8 proseguono gli interventi  di “Faccio colazione, mi cambio ed esco”, mostra in quattro azioni  presso lo spazio di Barriera, a cura di Sergey Kantsedal e Veronica Mazzucco.
Dopo l’azione sull’Identità di Apparatus 22  e quella sul Corpo di Hannes Egger  tocca ora a Cose Cosmiche, portare l’istituzione Barriera all’esterno, in esplorazione del Mondo e sabato 22 aprile alle ore 16.00 sarà possibile partecipare alla Conferenza Paseggiando, a cura di Cose Cosmiche.

Conferenza Passeggiando è un’azione collettiva che si propone di disegnare percorsi-conferenza invitando ricercatori di vari ambiti a parlare (esporsi) camminando. In questa occasione diventa un esperimento di attraversamento non convenzionale di Barriera di Milano a Torino. Percorreremo l’area di Barriera con l’attitudine al contempo dispersiva e immersiva della passeggiata allineando il pensiero al ritmo dei nostri passi.

Con Frank Raes, fisico dell’atmosfera, entreremo ne La vita di C, insolubile, inodore e insapore elemento per milioni di composti partecipe assieme a noi dei cambiamenti climatici. Delineeremo sentieri relativistici per mappare lo spazio-tempo celeste attraverso gli “occhi” di Gaia ad 1,5 milioni di km da noi con l’astrofisica Mariateresa Crosta. Tra le vie, guidati telefonicamente da Roberto Morbidelli dell’Osservatorio Astrofisico di Torino, sperimenteremo connessioni tra mappe terrestri e mappe cosmiche e parleremo di trasmissione, conservazione e migrazione dell’informazione nella sua forma viva di “dato”. Continuando la riflessione sulla trasmissione e la mappatura della memoria, i racconti di Luciano Boccalatte, Direttore dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea, ci riporteranno al momento dell’Insurrezione di Torino e agli avvenimenti e alle persone che ne sono stati i protagonisti. Tra migrazioni e resistenza, attraverso lo sguardo dell’artista Eugenio Tibaldi scopriremo le ‘Architetture Minime’, rivelatrici di una battaglia fra macro sistemi e micro storie.

Interventi:
Sentieri relativistici di Gaia, Mariateresa Crosta, ricercatrice dell’Istituto Nazionale di Astrofica (INAF) presso l’Osservatorio Astrofiico di Torino.
La noneternità — Architetture Minime, Eugenio Tibaldi, artista.
Le due città nell’insurrezione, Luciano Boccalatte, Direttore dell’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti” di Torino.
La vita di C, Frank Raes, fiico dell’atmosfera — European Commission, Joint Research Centre, Ispra.
Barriere, Valentina Diana, scrittrice.
Il dato, “dato”, Roberto Morbidelli, Funzionario Tecnico Scientifio dell’Istituto Nazionale di Astrofiica, Osservatorio Astrofiico di Torino.

¹ Jean-Christophe Bailly, Il partito preso degli animali (Le parti pris des animaux)

 

Sergey Kantsedal (nato nel 1989 a Kharkov, Ucraina) e Veronica Mazzucco (nata nel 1987 a Feltre) sono due curatori indipendenti conosciuti in occasione di CAMPO15, Corso per Curatori d’arte contemporanea promosso dalla Fondazione Sandretto Re Rebaudengo di Torino.

Cose Cosmiche è una piattaforma di ricerca, produzione e collisione di idee. Un catalizzatore di artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline chiamati a presentare le loro ricerche più recenti e riflessioni su spazio, tempo, vuoto, energia e materia. Cose Cosmiche è a cura di Helga Franza e Silvia Hell.www.cosecosmiche.org

Barriera è un’associazione no profit nata nel 2007 a opera di un gruppo di amici, appassionati d’arte contemporanea, con lo scopo di promuovere iniziative, mostre ed eventi nell’ambito dell’arte contemporanea, favorendo la formazione e la crescita di giovani artisti e realtà culturali.  www.associazionebarriera.com
Partner
MEF – Museo Ettore Fico
Bagni Pubblici di via Agliè
Radio Banda Larga
Fondazione Arthur Cravan
Musound logo-musound
Duparc Contemporary Suites
ADD Business Chance on Art
Teatro Garabato oppure Piccolo Piccolo
Ecomuseo Urbano della Circoscrizione 6

 

Mirror Project_immagine

 

Share

Sabato 25 marzo – 1st Planetary Meeting – aperitivo e concerti – Galleria Giuseppe Pero, Milano

Aperitivo e ai concerti della serata conclusiva del workshop curato da Alan Alpenfelt per la realizzazione dell’opera di poesia sonora Mein Vater erzählt mir jeden Sonntag unsere neun Planeten.
Cose Cosmiche ha fatto da acceleratore nella realizzazione dell’incontro.
1st planetary meeting INVITO - ITA

 

INVITO

all’aperitivo con concerti in occasione del primo incontro di

MEIN VATER ERZAEHLT MIR JEDEN SONNTAG UNSERE NEUN PLANETEN


SABATO 25 MARZO 2017
19.30

Dove:
Galleria Giuseppe Pero, Via Luigi Porro Lambertenghi, 3, 20159 Milano

Saranno presenti i musicisti e scrittori:

Werner Hasler (CH), Zeno Gabaglio (CH), Luca Martegani (I), Mario Pegoraro (CH), Dominique Le Gendre (F/Trinidad Tobago), Peter Werwimp (B), Lea Roger (B), Hubert Monroy (B), Hannah Silva (UK), Olga Kokchova (Ru), Immanuel de Souza (F)
Curatore Alan Alpenfelt (UK/CH).

Mein Vater erzählt mir jeden Sonntag unsere neun Planeten è un’opera di poesia sonora sul nostro spazio concepito per radio e per la performance dal vivo. Si ispira ai nove pianeti del sistema solare presentando 18 poemi, musicati e scritti da 9 collettivi di musicisti e poeti svizzeri ed europei. L’opera sfida il linguaggio e la musica ad esplorare lo spazio connettendoci con ciò che non conosciamo: una dialettica tra profonda paura e innata contemplazione.

il 25 marzo si svolge il primo incontro tra gli artisti presso la Galleria Giuseppe Pero di Milano, il Planetario di Milano e un talk insieme all’astrofisico Luca Valenziano.
La giornata finisce con dei brevi concerti offerti da alcuni dei musicisti.

 

-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-°-

Il progetto è a cura di V XX ZWEETZ, Human Kind Records, Pulver und Asche Records e la Fondazione Svizzera per la Radio e la Cultura.

Share

TheResidents-invito

THE RESIDENTS / Studi Festival #3
14-18 marzo 2017
Focus: Sabato 18 Marzo 2017 ore 18-24
Fondazione Arthur Cravan, Via Aleardi 11, Milano

THE RESIDENTS: Pamela Breda, Concetta Modica, Athena Corcoran-Tadd e Viola Yip.

The Residents festeggia sabato 18 Marzo la fine di un ciclo di Residenze presso la sede delle Fondazione Arthur Cravan. I segni lasciati dagli artisti che vi hanno soggiornato dal luglio 2015 al gennaio 2017 saranno visibili in occasioni di Studi Festival #3.

The Arthur Cravan Foundation began an artistic residence program inside its headquarters in Via Aleardi in Milan in July 2015.
With ‘The Residents’ we wish to celebrate the traces left by the first resident artists: Pamela Breda, Concetta Modica, Athena Corcoran-Tadd and Viola Yip.
Durante ‘The Residents’ – da Martedì 14 a Sabato 18 Marzo ore 14.00-17.00 – sarà anche possibile visionare parte di Les Sublime Archive: saranno consultabili fisicamente i quaderni di appunti donati all’archivio e alcune delle ultime acquisizioni ancora in via di digitalizzazione.
A partire da Giugno 2017 la Fondazione Arhur Cravan in collaborazione con Cose Cosmiche inaugura nuovo ciclo di residenze e lancia il nuovo bando di partecipazione che sarà reso pubblico la sera di Sabato 18 Marzo 2017.

Durante The Residents sarà possibile sostenere Les Sublimes archive acquistando la shopping-bag disegnata da Domenico Antonio Mancini per LSA in occasione di Les Sublimes Archive – As horses in all directions, Torino, 2015.

 

 

La Fondazione Arthur Cravan è ispirata al performer dadaista A. Cravan ed ha l’obiettivo di supportare, produrre e promuovere idee e progetti artistici considerati “Irrealizzabili”, “non convenzionali” e “Senza Futuro”.

Les SublimesArchive è un archivio digitale di quaderni di appunti e note di autori e ricercatori provenienti da varie discipline. Un archivio dedicato alla condivisione della parte più pura (o impura), primaria e improduttiva della creazione e della generazione di idee. L’idea è di rendere consultabili i materiali più intimi del processo creativo che raramente sono accessibili e messi in mostra. Idee ‘nude’, altamente contagiose, poetiche e non ancora diventate opera(tive).
www.lessublimes.org

COSE COSMICHE è un catalizzatore di artisti, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline interessati a riflettere e confrontarsi su spazio, tempo, energia e materia. Cose Cosmiche è a cura di Helga Franza e Silvia Hell.
www.cosecosmiche.org

 

Share

img_5409 borsa-domenico-antoniomanciniper-lsa1
les-sublimes-archive-as-horses-in-all-directions-web

LES SUBLIMES ARCHIVE – As horses in all directions
A cura di Cose Cosmiche

English>

PHOTO>

Talk’s program>

Dal 4 al 6 novembre – Q35, Via Quittengo 35, Torino
Opening Venerdì 4 Novembre – 19.00 – 01.00
Sabato 5 novembre ore 19.00 – Talk As horses in all directions: Lilith Grassi (Astrofisica / IT) e Maurizio Guerri (Filosofo / IT)

«Il primo posto dove io sono possibile» F. Nietzsche ¹

Non è dal lavoro che nasce la civiltà, essa nasce dal tempo libero e dall’ozio. Alexandre Koyré ²

Les Sublimes Archive – As horses in all directions è un’esposizione di quaderni di appunti e note di artisti, filosofi, scienziati e ricercatori provenienti da varie discipline che si terrà a Torino dal 4 al 6 novembre 2016 durante il festival Nesxt dedicato a realtà indipendenti italiane.
Les Sublimes Archive, ispirato all’utopia parigina di fine ‘800 e al gruppo dei ‘Sublimi’ ³, è un archivio in divenire, nato nel 2015, dedicato alla parte più pura (o impura), primaria e improduttiva della creazione artistica e della generazione di idee. L’idea è di rendere consultabili i materiali più intimi del processo creativo che raramente sono accessibili e messi in mostra. Idee ‘nude’, altamente contagiose, poetiche e non ancora diventate opera(tive).
Nell’area allestita da Cose Cosmiche all’interno del festival i quaderni (gli appunti) saranno esposti e sfogliabili e saranno digitalizzati entrando a fare parte dell’archivio online. more>

lsalogonesxt_logo

logofac
EN

les-sublimes-archive-as-horses-in-all-directions-web img_5409 borsa-domenico-antoniomanciniper-lsa1

LES SUBLIMES ARCHIVE – As horses in all directions
Curated by Cose Cosmiche

November 4- 6, Q35 – Via Quittengo 35, Turin
Opening Friday November 4 – from 7pm to 1am
Saturday November 5- at 7pm – Talk As horses in all directions: Lilith Grassi (Astrophysics / IT) e Maurizio Guerri (Philosopher / IT)

PHOTO>

Talk’s program>

‘Les Sublimes Archive – As horses in all directions’, is an exhibition of the notebooks containing notes and jottings by artists, philosophers, scientists and researchers from various disciplines. It is to be held in Turin from 4 to 6 November, during the Nesxt Festival devoted to independent Italian realities.

‘Les Sublimes Archive’, inspired by the Parisian utopia at the end of the 19th century and the group Les Sublimes, is an archive in progress that began in 2015. It is devoted to the most pure (or impure), primary and unproductive part of artistic creation and the generation of ideas. The aim is to make available for consultation the most personal material associated with the creative process, which is rarely accessible and displayed in an exhibition. These are highly contagious, poetic, ‘bare’ ideas, that are not yet ‘work(ing)’.

The notebooks will be displayed and can be looked through in the area arranged by Cose Cosmiche at the festival. They will also be digitized and enter the online archive http://www.lessublimes.org/.

Notebooks by: Marco Belfiore, Franco Berardi Bifo, Pamela Breda, Alessandro Broggi, Michele Capararo, Giampaolo Capisani, Massimo Cappi, Ermanno Cristini, Alessio De Girolamo, Lilith Grassi, Maurizio Guerri, Debora Hirsch, Loredana Longo, Domenico Antonio Mancini, Fabrizio Perghem, Chiara Pergola, Dan Perjovski, Luca Pozzi, Luca Scarabelli, Francesco Tampieri, Eugenio Tibaldi, Enzo Umbaca, Sophie Usunier, Luca Valenziano.

‘Les Sublimes Archive – As horses in all directions’ devoted to different ways of thinking, to the city of Turin, to Friedrich Nietzsche hugging the horse and the exhausted satellites orbiting the earth. During the exhibition of the archive’s new acquisitions there will be talks by the philosopher Maurizio Guerri on Nietzsche’s thought in his final years and by the astrophysicist Lilith Grassi on the issue of the debris of orbiting satellites and possible ways of disposing of it.

For more information tel. +39 3335346000; +393497936240. mail@cosecosmiche.org

COSE COSMICHE is a platform/catalyst for artists, scientists, and researchers across various disciplines interested in reflecting on and confronting the concepts of space, time, energy, and matter. Directed by Helga Franza and Silvia Hell www.cosecosmiche.org

THE ARTHUR CRAVAN FOUNDATION, inspired by the Dadaist performer A. Cravan, is dedicated to supporting, producing, and promoting artistic projects and ideas deemed to be “unrealizable,” “non-conventional” and “No Future.”

NESXT Festival: http://www.nesxt.org/

lsalogonesxt_logo

logofac

Share

Conferenza passeggiando_Borca
IMG_4085 IMG_4146160723.125352

CONFERENZA PASSEGGIANDO @ PROGETTOBORCA
A WALKING CONFERENCE @ PROGETTOBORCA

Sabato 23 Luglio 2016, ex villaggio Eni, Borca di Cadore (BL)
Ore 10.30-13.30 / 14.30-19.30 ( È necessaria prenotazione)

programma>

photo>

more>

La linea è il riferimento che si sposta  / A line is a reference point that shifts
Vincenzo Agnetti

Il visibile non è un’immagine, non funziona come un’immagine. Non è quello che è davanti a noi, ma quello che ci circonda, ci precede e segue. / The visible is not an image, it doesn’t function like an image. It’s not what’s in front of us, but what’s all around us, what comes before and after us. (1)

Cose Cosmiche, in collaborazione con Dolomiti Contemporanee / Progettoborca, vi invita a partecipare a Conferenza passeggiando, un esperimento di attraversamento non convenzionale dello spazio dell’ex villaggio Eni di Borca di Cadore.
Il camminare, in effetti, permette di vedere dinamizzando delle linee, linee di canti (song lines) che disegnano il territorio aborigeno, linee di fuga che bucano lo schermo del paesaggio nella sua rappresentazione più tradizionale, linee di streghe, come direbbe Deleuze, che trascinano il pensiero dietro al movimento delle cose […].(2)
Percorreremo l’area dell’ex colonia per bambini progettata dall’architetto Gellner negli anni ’50, con l’attitudine al contempo dispersiva e immersiva della passeggiata. Allineando il pensiero al ritmo dei nostri passi, ascolteremo le riflessioni e gli ultimi studi di astrofisici, ricercatori e artisti. more>

Cose Cosmiche, in collaboration with Dolomiti Contemporanee / Progettoborca, is pleased to invite you to A Walking Conference: an unconventional journey through the former Eni Village in Borca di Cadore.
In the act of walking, we see lines take form around us, melody lines that trace the primitive landscape, lines of flight that pierce the screen of the natural world as it’s more traditionally represented, witch’s lines, as Deleuze called them, that drag our thoughts along behind the movement of objects […].(2)
We’ll make our way through the former children’s colony, designed in the 1950s by the architect Edoardo Gellner, allowing the walk to immerse and disperse us as it may. As our thoughts fall in line with our footsteps, we’ll hear from astrophysicists, researchers, and artists as they share their reflections and the details of their latest projects. more>

Facebook event>

umbaca-CAM00773 2

 

Share

GEORGE !!

Se raccogliere un’arma è l’unico modo per rendere rivoluzionaria la fuga, ti chiediamo: quale arma metteresti in tasca?

If the only way to make an escape revolutionary is to pick up arms, we ask: which weapon would you tuck in your pocket?

IMG_4059-crop

About George >

George 01 is a a pocket-sized mini-fanzine curated by Cose Cosmiche and published by Arthur Cravan Foundation.
George first release is about how to built a collective resistance.
If the only way to make an escape revolutionary is to pick up arms, we ask: which weapon would you tuck in your pocket?

Puoi trovare George_01 qui /You can find George_01 here:
• Fondazione Arthur Cravan, via Aleardi 11, Milano – tel 3335346000 >
• Ciocca arte contemporanea, Via Lecco, 15, Milano >
• Spazio 22, Viale Sabotino 22, Milano (Debora Hirsh exhibition) >
• Rivoli2, via Rivoli 2, Milano >
• A + B Contemporary Art, via Gabriele Rosa 20a, Brescia >
• Nowhere, via del Caravaggio 14, Milano >
• Libreria Utopia, via Marsala 2, Milano >
• ar/ge kunst, Museumstr. 29, Bozen / Bolzano >
• 401 Contemporary, Potsdamer Strasse 81B, Haus i10785 Berlin >
• PROGR Westflügel, 4. Stock, Speichergasse 4, Bern >
• Art-house galerie Sandra Marti, Scheibenstrasse 6,
Thun >
• Tip Type press , 608 South Avenue, Pittsburgh, United States >
• Progetto Borca, Ex Villaggio ENI, via Mattei 5, Borca di Cadore
>
• Ncontemporary, Gate Mews Sw7, London >

Richiedi una copia di George: mail@cosecosmiche.org

Request a copy: mail@cosecosmiche.org

IMG_3871

Share